14 02 NOTIZIARIO SINDACALE Concorso 24 mesi Inaccettabile comportamento del Miur

A.T.A.

Concorso per soli titoli

(24 MESI)

Scadenza presentazione domande

20 MARZO 2014

Con nota prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 2675 del 12/02/2014, l’USR per la Lombardia ha trasmesso i bandi relativi ai concorsi per soli titoli per l’inclusione o l’aggiornamento del punteggio nelle graduatorie permanenti provinciali del personale ATA, emanati per le province della Lombardia, ai sensi dell’art.554 del Decreto Legislativo 16/4/1994, n.297 e dell’Ordinanza Ministeriale n.21 del 23/02/2009.

Le domande di inclusione (Allegato B1) e di aggiornamento (Allegato B2) possono essere presentate utilizzando gli appositi modelli dal 18 FEBBRAIO AL 20 MARZO.

La scelta delle istituzioni scolastiche in cui si richiede l’inclusione nelle graduatorie di circolo e di istituto di 1° fascia per l’ a.s.2014/15 (Allegato G), dovrà essere fatta esclusivamente tramite l’apposita applicazione web nell’ambito delle “istanze on line “ sul sito internet del MIUR.

 

Il servizio di consulenza verrà effettuato nelle sedi di:

Treviglio – Via L. da Vinci, 45 Tel. e fax 0363/47045

S. Pellegrino Terme - Via V. Veneto n. 30 Tel. 0345/20041 Fax 0345/20738

Clusone – c/o Oratorio Via G. Gusmini, 36 Tel. 3391029276

Villongo – c/o Comunità Montana Via Roma, 35 Tel. 3314039888

N.B. Gli iscritti possono recarsi per la firma delle domande di aggiornamento

nella sede SNALS di Bergamodal 24 febbraio

nelle sezioni decentrate dal 27 febbraio

^=^=^=^=^=^=^=^=^=^

Sommario:

-    Posizioni economiche ATA: inaccettabile comportamento del Miur – Comunicato unitario

-    Incontro al MIUR - Direzione Generale del Bilancio - informativa applicazione art. 9 comma 2 bis DL 78/2010 A.S. 2013/14

*   POSIZIONI ECONOMICHE ATA – INACCETTABILE COMPORTAMENTO DEL MIUR – COMUNICATO UNITARIO

Trasmettiamo il comunicato unitario diramato in data odierna.

www.cislscuola.it

www.uilscuola.it

www.snals.it

www.gildains.it

e-mail:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e-mail:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COMUNICATO

POSIZIONI ECONOMICHE ATA:

INACCETTABILE COMPORTAMENTO DEL MIUR

CISL scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal e Gilda Fgu denunciano il comportamento dei rappresentanti del MIUR che ieri, in sede di conciliazione, avevano comunicato che sugli stipendi di febbraio non sarebbe stato operato alcun intervento sulle retribuzioni del personale ATA beneficiario delle “posizioni economiche” da settembre 2011. Tali affermazioni risultano oggi smentite da quanto viene pubblicato sul portale Noi PA, dove si riporta che “a partire dallo stipendio di Febbraio 2014 è sospesa l’erogazione dell’assegno 386-ATA VALORIZZAZIONE PROFESSIONALE in applicazione delle disposizione del Ministero dell’istruzione, università e ricerca contenute nella nota n. 263 del 28 gennaio 2014.”

Si tratta di un comportamento inammissibile, che inficia gravemente la credibilità del MIUR rendendolo interlocutore inaffidabile, perché non a conoscenza o non in grado di governare procedure legate ad aspetti fondamentali del rapporto di lavoro; altrettanto grave il fatto che il tutto avvenga all’insaputa di lavoratori che sono in possesso di regolare nomina e prestano da anni servizi necessari per il buon funzionamento delle istituzioni scolastiche.

CISL scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal e Gilda Fgu confermano la volontà di intraprendere tutte le iniziative necessarie a tutela del personale e della funzionalità dei servizi scolastici e dichiarano fin d’ora di assicurare il massimo sostegno ai lavoratori che vorranno impugnare in sede legale le decurtazioni retributive subite.

È del tutto evidente che quanto sta accadendo non favorisce certo, ma anzi pregiudica fortemente il clima in cui si svolgerà l’incontro conclusivo del tentativo di conciliazione, previsto per martedì 18 c.m..

Roma, 13 febbraio 2014

CISL Scuola

Francesco Scrima

UIL Scuola

Massimo Di Menna

SNALS Confsal

Marco Paolo Nigi

GILDA Unams

Rino Di Meglio

*   INCONTRO AL MIUR - DIREZIONE GENERALE DEL BILANCIO - INFORMATIVA APPLICAZIONE ART. 9 COMMA 2 BIS DL 78/2010 A.S. 2013/14

Nella mattinata di oggi si è tenuta al MIUR, presso la Direzione Generale delle Politiche Finanziarie e Bilancio, una riunione avente per oggetto: “informativa applicazione art. 9 comma 2 bis DL 78/2010 A.S. 2013/14”.

Alla riunione erano presenti le OOSS Comparto scuola FLC CGIL, Gilda UNAMS, UIL Scuola, CISL Scuola, SNALS CONFSAL e, per la rappresentanza di parte pubblica MIUR, il Dott. Marco Ugo Filisetti Direttore Generale delle Politiche Finanziarie e Bilancio e il Dott. Rocco Pinneri.

L’Amministrazione ha, preliminarmente, richiamato i contenuti dell’articolo 9 comma 2 - bis del decreto legge n. 78/2010, come novellato dall’articolo 1 comma 456 della legge 147/2013, che prevede: “A decorrere dal 1° gennaio 2011 e sino al 31 dicembre 2014 l’ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del personale, anche di livello dirigenziale, di ciascuna delle amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, non può superare il corrispondente importo dell’anno 2010 ed è, comunque, automaticamente ridotto in misura proporzionale alla riduzione del personale in servizio. A decorrere dal 1° gennaio 2015, le risorse destinate annualmente al trattamento economico accessorio sono decurtate di un importo pari alle riduzioni operate per effetto del precedente periodo”.

Ha chiarito che si dà applicazione all’articolo 9 comma 2 – bis, per anno scolastico, anziché per anno finanziario, e ha comunicato che la riduzione da apportare al MOF per l’a.s. 2013/2014 è pari ad euro 44,00 milioni.

Ha, inoltre, illustrato i criteri di applicazione della norma, anche tenuto conto di quanto previsto dalla circolare n. 12/2011 della Ragioneria Generale dello Stato.

Conseguentemente ha fornito i dati che riportiamo di seguito integralmente:

a) ammontare del MOF per l’a.s. 2013/2014 al lordo della riduzione da apportare ai sensi dell’art. 9 comma 2-bis 1.083,21mln;

b)  personale a fte in servizio 01/01/2010 1.054.483;

c)   personale a fte in servizio 31/12/2010 1.015.211;

d)  personale a fte in servizio 01/01/2011 1.015.211;

e)  personale a fte in servizio 31/12/2011 987.593;

f)   personale a fte in servizio 01/01/2012 987.593;

g)  personale a fte in servizio 31/12/2012 988.670;

h)  personale a fte in servizio 01/01/2013 988.670;

i)   personale a fte in servizio 31/12/2013 996.962;

j)   semisomma fte anno 2010 1.034.847;

k)  semisomma fte anno 2013 992.816;

l)   riduzione percentuale - 4,06%;

m)riduzione in valore assoluto - 44,00mln.

L’Amministrazione ha comunicato alle OO.SS. che i dati numerici relativi al personale in servizio a tempo pieno equivalente (fte), sono stati desunti dai dati delle emissioni stipendiali trasmesse mensilmente dal service NoiPA in Banca d’Italia.

L’Amministrazione ha comunicato, altresì, che la riduzione in valore assoluto di 44 milioni sostituisce quella già indicata nell’Intesa del 26/11/2013, (41,45 milioni) ma non modifica, in alcun modo, le assegnazioni già effettuate alle scuole in applicazione di tale Intesa.

Ciò determinerà una diminuzione pari ad un importo di 2,55 milioni delle somme a disposizione per il recupero degli scatti 2012, e, dopo l’effettuazione di tale CCNL, una pari diminuzione di 2,55 milioni della somma residua, disponibile per il nuovo accordo del MOF 2013/2014.

La Delegazione Snals-Confsal e quelle delle altre OO.SS. si sono riservate osservazioni in merito al calcolo analitico e hanno sottolineato, con forza, che la circolare n. 12/2011 della Ragioneria Generale dello Stato, determina macchinosi calcoli che giungono a conclusioni non coerenti con il dettato normativo dell’art. 9 comma 2-bis D.L. 78/2010.

Al termine della discussione dell’ordine del giorno l’Amministrazione ha comunicato che, a seguito della validazione dei progetti inviati dalle scuole per l’avviamento della pratica sportiva, come previsto dall’art. 4 dell’Intesa del 26 novembre, si realizza un’economia di circa 2,5 milioni. A seguito di tale comunicazione si è concordato di effettuare un’apposita riunione in data 19/02/2014 alle ore 10,00, presso la Direzione Generale del Bilancio, per definire la destinazione di tali economie.