lo Snals per il contratto formazione neo immessi in ruolo

Formazione per i docenti

neo immessi in ruolo

 

Come già annunciato nel corso degli incontri per la presentazione dei documenti di rito, la formazione per i docenti neo immessi in ruolo continua con il corso certificato come formazione in servizio (iscrizione tramite la piattaforma “SOFIA” attraverso registrazione) dal titolo:

 

”Bilancio delle competenze iniziali;

formazione peer to peer”

 

Il corso si svolgerà presso l’aula magna del Liceo “Falcone” di Bergamo Via Dunant 1 (parcheggio Croce Rossa) in data 06/10/2017 dalle ore 14,30 alle ore 18,30 con la seguente scansione:

 

Data

Orario

Argomento

Relatore

06/10/17

14,15 - 14,30

Registrazione dei partecipanti

 

06/10/17

14,30 – 16,15

Bilancio delle competenze iniziali

Prof. Gloria Farisé

D.S. Liceo “Falcone” BG

 

16,15 – 16,30

PAUSA

 
 

16,30 – 18,30

Formazione Peer to Peer;

Attività laboratoriale

Prof. Gloria Farisé

D.S. Liceo “Falcone” BG

 

 

Il corso è certificato come formazione in servizio e prevede la possibilità di esonero ai sensi dell’art.64 del CCNL 2006/09.

 

^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^

 

 

Corso di preparazione al Concorso

per Dirigenti Scolastici

 

Direttore Scientifico: Prof. Mario Falanga

 

 Per informazioni:

 

mailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;    Tel: 035/245986

 

In via di definizione le date degli incontri successivi al primo

SEDE del Corso: allo SNALS via Matris Domini,8

 

^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^

 

DIRIGENTI SCOLASTICI-SNALS CONFSAL, FLC CGIL, CISL SCUOLA E

UIL SCUOLA RUA CONFERMANO ASTENSIONE

DALLA COMPILAZIONE TERZA PARTE PORTFOLIO

 

Con il comunicato unitario - che riportiamo - si conferma la nostra linea a non compilare la terza parte del portfolio in coerenza con le indicazioni date insieme a Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola RUA in occasione della proclamazione dello stato di agitazione.

Nel comunicato ribadiamo che la protesta ha copertura sindacale e che siamo pronti ad avviare ogni iniziativa di tutela per gli iscritti.

 

Comunicato unitario responsabili nazionali dirigenti scolastici

 

I dirigenti scolastici che, aderendo alla mobilitazione unitaria della FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA e SNALS Confsal, non hanno compilato la terza parte del portfolio, vengono in questi giorni invitati dai coordinatori dei nuclei di valutazione a provvedere al relativo completamento, grazie ad una riapertura straordinaria della piattaforma chiusa il 31 luglio 2017.

La mancata compilazione è una delle azioni previste nella mobilitazione indetta formalmente da FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal; un’iniziativa sindacale avviata il 3 maggio scorso e le cui motivazioni nel frattempo non sono certo venute meno, essendosi addirittura ulteriormente aggravate. La richiesta dell’Amministrazione potrebbe pertanto configurarsi come comportamento antisindacale e potrebbe rendere inevitabile, qualora tale sollecitazione perdurasse, il ricorso ad azioni conseguenti di tutela in sede legale.

FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal rivolgono un appello a tutti i dirigenti scolastici a non aderire alla richiesta di riaprire il portfolio, confermando invece, in questo momento decisivo per il loro futuro professionale, l’adesione alle iniziative di mobilitazione in atto e ribadendo che la documentazione delle azioni effettuate è conservata agli atti della scuola.

FLC CGIL
Roberta Fanfarillo

CISL Scuola
Paola Serafin

UIL Scuola RUA
Rosa Cirillo

SNALS Confsal
Pasquale Ragone

 

^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^

      Comunicato stampa

L’impegno dello Snals-Confsal

per la nuova stagione contrattuale

 

Il segretario generale Serafini: “Il CCNL può essere il punto di partenza di una nuova stagione anche nel rapporto con il governo”

 

 

Roma, 26 settembre.  Parte con la rassicurante dichiarazione del sottosegretario del MIUR, Vito De Filippo il convegno dello Snals-Confsal che apre oggi i lavori del Consiglio nazionale a Tivoli: “Stiamo lavorando, in primis il ministro Fedeli, per convincere il Governo e il Ministero dell'economia a mettere in bilancio le risorse per il nuovo contratto, dando per acquisiti gli 85 euro. Parlo di un minimo di 1,6mld. Il nostro obiettivo è che in questa legislatura vengano definite sia la parte economica sia quella normativa del contratto”.

Parole accolte con attenzione dalla platea e dal segretario generale dello Snals Confsal Elvira Serafini che criticando alcuni aspetti della L. 107 aveva dichiarato: “Le innovazioni e i nuovi impegni per il personale sono stati introdotti senza nuova contrattazione, con retribuzioni ferme da 10 anni, e senza creare adeguate condizioni strutturali organizzative. Sono mancati rispetto ed equità”.

Serafini ha proseguito: “Dopo l'accordo del novembre 2016 – firmato anche dalla Confsal cui lo SNALS aderisce – aspettiamo di verificare la sincera volontà del Governo di stipulare i contratti del pubblico impiego senza tattiche dilatorie e senza furbizie elettoralistiche. In concreto, lo Snals chiede, per la parte economica, un aumento dignitoso delle retribuzioni. Non è accettabile la ventilata proposta degli 85euro soprattutto in considerazione della lunga vacanza contrattuale. Ci batteremo anche per la salvaguardia degli scatti di anzianità, a oggi l'unica forma di avanzamento retributiva, ma vanno certamente reperite nuove risorse per il recupero del potere di acquisto. Per la parte normativa vanno rivisti diversi aspetti, dal bonus, che deve divenire parte integrante della retribuzione, al sistema di valutazione dei docenti e dei dirigenti, oggi lesivo della libertà stessa della funzione docente”.

“Senza questo, conclude Serafini, l'autonomia delle istituzioni scolastiche sta diventando solo un pesante decentramento, mentre si riservano al centro le decisioni più rilevanti e si scaricano tutte le responsabilità sulle scuole. Il nostro impegno a favore dell’intero comparto, quindi per scuola, università, ricerca e AFAM, sarà sempre più incisivo, e non solo per i docenti e i dirigenti, ma anche per il personale ATA. Lo Snals è consapevole che la difesa del comparto Istruzione e Ricerca è la difesa del futuro del nostro Paese”.

Sergio Gasparrini, presidente dell'Aran, ha annunciato alcune novità per i prossimi incontri: “A voi che aspettate risposte da tanto tempo, e dopo le difficoltà dell'atto di indirizzo che ha rallentato l'apertura del tavolo del vostro comparto, dico che procederemo in un confronto per sessioni tematiche, così da riscrivere in modo chiaro le regole e arrivare a un unico testo, ovviamente con una copertura finanziaria certa. Lo faremo in tempi ragionevoli, con l'approvazione della legge di bilancio”.

 

^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^

*  PRIMO TAVOLO TECNICO AL MIUR PER LA PSICOLOGIA SCOLASTICA NELLA FORMAZIONE

Si è svolto oggi, 27 settembre alle ore 10, al MIUR, l'incontro di insediamento del tavolo tecnico per la Psicologia scolastica nella formazione, promosso dal Sottosegretario di Stato On. Le Vito De Filippo.

Lo SNALS e le organizzazioni sindacali confederali hanno espresso l’apprezzamento per l'iniziativa del MIUR.

La scuola del nostro Paese vive infatti un momento di tensione, connotato da impegni diversificati e nuove responsabilità, dove gli ordinari strumenti di contrasto al disagio appaiono inefficaci.

La psicologia evolutiva applicata al contesto scolastico potrebbe accompagnare il personale della scuola in rinnovati percorsi di cultura del benessere. Non meno importante appare una riqualificazione degli sbocchi professionali degli psicologi attraverso il potenziamento delle competenze attese al termine dei relativi percorsi universitari e di tirocinio post lauream.

Altrettanto importante è la previsione di una formazione universitaria specifica del personale docente interessato ad assumere ruoli di supporto alle attività di contrasto al disagio.

Lo SNALS ha posto in luce l'esigenza di individuare figure di riferimento, opportunamente formate che, all'interno delle scuole, possano svolgere una funzione importante per il raccordo tra le esigenze scientifiche della psicologia ed i bisogni delle scuole autonome. I progetti di introduzione della psicologa nel sistema formativo del nostro paese non possono prescindere dall'autonomia scolastica e devono essere integrati nei piani dell'offerta formativa delle istituzioni scolastiche. La scuola autonoma ci sembra il luogo istituzionale più adeguato per rendere concretamente percorribili i percorsi di contrasto al disagio ed alla dispersione scolastica.

Occorre, quindi, potenziare l'organico dell'autonomia per mettere a disposizione della scuole risorse professionali opportunamente selezionate a svolgere delicate funzioni nei percorsi di crescita della persona.

Il Sottosegretario, al termine dell’incontro, ha auspicato la costituzione di due gruppi di lavoro, uno dedicato alla formazione universitaria degli psicologi e l'altro dedicato alle azioni di supporto alle scuole autonome nel contrasto al disagio ed alla dispersione.

Vi terremo aggiornati costantemente sugli sviluppi dei lavori del tavolo tecnico che è stato aggiornato al 10 ottobre.

Seguirà, a breve, la pubblicazione di un primo documento elaborato dallo SNALS sul tema della psicologia nelle scuole.

 

*    AFAM – SCELTA DELLE SEDI GRADUATORIE GNE, GET, L. 143/2004 – A.A. 2017/2018 - PUBBLICATI AVVISI N. 11174 E N.11175

Il MIUR ha pubblicato sul proprio sito, i seguenti due avvisi:

-     Scelta delle sedi ai fini del conferimento di incarichi a tempo indeterminato GNE/GET e a tempo determinato GNE - anno accademico 2017/2018;

-     Scelta delle sedi per il conferimento di incarichi a tempo indeterminato e determinato graduatorie nazionali Legge 143/2004 - Anno accademico 2017/2018.

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (SCHEDA DI PARTECIPAZIONE.pdf)SCHEDA DI PARTECIPAZIONE.pdf250 Kb27-09-2017