passaggi da ambito a scuola contratto scuola organico ATA

 

PASSAGGI DA AMBITO A SCUOLA DEL PERSONALE DOCENTE

CHE HA OTTENUTO IL TRASFERIMENTO SU AMBITO TERRITORIALE,

NONCHE’ DEL PERSONALE DOCENTE IMMESSO IN RUOLO

La nota MIUR prot. 0028478 del 27/06/2017 fornisce chiarimenti rispetto alle assunzioni in ruolo e sulle domande di mobilità annuale (Assegnazioni provvisorie ed utilizzazioni).

Nello specifico si distinguono le seguenti casistiche:

Docenti beneficiari delle precedenze: scelgono   prioritariamente le  scuole   tramite l’Ufficio scolastico competente per territorio.

i docenti che hanno ottenuto il trasferimento su ambito

i docenti immessi in ruolo per l’a.s. 2017/2018 che beneficiano delle precedenze previste dall’articolo 13 comma 1 del CCNI sulla mobilità.

I termini di assegnazione dell'incarico sono:

-  I ciclo: tra il   3 e il  7 luglio

-  II ciclo: tra il 20 e il 22 luglio

Individuazione per competenze:

Pubblicazione degli Avvisi da parte delle Istituzioni scolastiche:

Ogni Istituzione scolastica è tenuta a pubblicare (per quanto riguarda la scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di I grado, sono già stati pubblicati), sul proprio sito,  l' Avviso contenente le informazioni:

  • sui posti vacanti e disponibili dell'organico dell'autonomia,
  • I requisiti richiesti ai docenti, in numero massimo di sei,
  • i criteri oggettivi per l'esame comparativo dei requisiti dei candidati in relazione al Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) e  al Piano di Miglioramento (PdM).
  • i requisiti  di cui all'Allegato A del  CCNI sul Passaggio da ambito a scuola in loro possesso
  • il curriculum vitae in pdf  
  • la scuola di partenza necessaria per la successiva fase surrogatoria da parte degli USR
  • la propria disponibilità
  • il proprio recapito

I termini della pubblicazione dell’Avviso sono:

Scuola dell' Infanzia: 9 giugno u.s.

Scuola Primaria: 27 maggio u.s.

Scuola secondaria di  I grado:22 giugno u.s.

Scuola Secondaria  di II grado: 8 luglio

Inserimento requisiti da parte dei docenti

In Istanze on line i docenti trasferiti su ambito avranno una funzione dedicata, tramite la quale potranno dichiarare:

I termini di presentazione delle domande di assegnazione dell'incarico sono:

I ciclo: tra il   3 e il  7 luglio

II ciclo: tra il 20 e il 22 luglio

I docenti che riceveranno la proposta di incarico dovranno accettare o rifiutare tale proposta entro le 24 ore. Trascorso tale termine,  la proposta si intende rifiutata.

Dopo l’accettazione dell’incarico non sarà possibile ulteriore opzione da parte del docente.

I Dirigenti scolastici provvederanno ad inserire l'incarico accettato al SIDI attraverso la relativa funzione già utilizzata nello scorso anno,  con la seguente tempistica:

I ciclo: tra l'8 e il 15 luglio

II ciclo: tra il 24 e il 29 luglio

Azione surrogatoria da parte degli Uffici Scolastici

Gli Uffici scolastici territoriali, con l’azione surrogatoria, assegnano alle sedi rimanenti, i docenti che non abbiano ricevuto o accettato le proposte da parte dei Dirigenti scolastici.

In caso di mancata indicazione della scuola di riferimento, l’A.T. procederà ad assegnare l’incarico ai docenti a partire dalla scuola capofila.

CCNI UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE

La presentazione delle domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria, per il tramite delle funzioni di Istanze on line, è prevista con la seguente tempistica:

Scuola infanzia e Primaria: dal 10 luglio al 20 luglio

Scuola secondaria di I e II grado: dal 24 luglio al 2 agosto

Le operazioni   di  utilizzazione  e assegnazione dovranno concludersi improrogabilmente entro il 31 agosto 2017.

 

IMMISSIONI IN RUOLO

L'allegato A della citata nota fornisce le Istruzioni operative  finalizzate alle nomine in ruolo.

Relativamente alle assunzioni da concorso ordinario della scuola secondaria, in applicazione dell'art. 17, comma 2, lettera a) del Decreto Legislativo n. 59/2017:

2. Il 50 per cento dei posti di docente vacanti e disponibili nelle scuole secondarie è coperto annualmente, ferma restando la procedura autorizzatoria di cui all'articolo 39 della legge 27  dicembre  1997,n.  449,  e  successive  modificazioni, 

mediante  scorrimento  delle graduatorie di merito delle seguenti procedure concorsuali:

    a) concorso bandito ai sensi dell'articolo 1,  comma  114,  della legge 13 luglio 2015, n. 107, anche in deroga al  limite  percentuale di cui all'articolo 400, comma 15, del decreto legislativo 16  aprile 1994, n. 297, limitatamente a coloro che hanno raggiunto il punteggio minimo previsto  dal  bando,  sino  al  termine  di  validità  delle

graduatorie medesime, fermo   restando  il  diritto  all'immissione  in ruolo per i vincitori del concorso;

    b) concorso bandito, in ciascuna regione, ai sensi del  comma  3, al quale, al netto dei posti utilizzati per la procedura di cui  alla lettera a), è destinato il 100% dei posti di cui all'alinea per  gli anni scolastici 2018/2019 e 2019/2020, nonché  l'80%  per  gli  anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022, il 60% per  gli  anni  2022/2023  e 2023/2024, il 40% per gli anni 2024/2025 e 2025/2026, il 30% per  gli anni 2026/2027 e 2027/2028 e il 20% per i bienni successivi,  sino  a integrale scorrimento di ciascuna graduatoria di merito regionale. Le frazioni di posto sono arrotondate per difetto;

    c) concorsi banditi ai sensi del comma 7, ai quali, al netto  dei posti utilizzati per le procedure di cui alle lettere a) e  b),  sono destinati il 100% dei posti di cui all'alinea per  l'anno  scolastico 2020/2021, il 60% per l'anno scolastico 2021/2022,  il  50%  per  gli anni scolastici 2022/2023 e 2023/2024, il 40% per gli anni scolastici 2024/2025 e 2025/2026, il 30% per gli  anni  scolastici  2026/2027  e 2027/2028 e il 20% per i bienni successivi. Le frazioni di posto sono arrotondate per difetto;

    d) concorsi banditi ai sensi delle ordinarie procedure di cui  al Capo II, ai quali sono destinati i posti non utilizzati per quelle di cui alle lettere a), b), e c).

^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^

Graduatorie d’istituto

comunicazione importante

Sono stati prorogati i termini per le scuole per l'inserimento delle domande per la graduatoria dei docenti (II e III fascia) al 13 luglio 2017 (modelli A1, A2, A2 bis).

Il Personale docente potrà inserire su istanze on line  il modello B per la scelta delle sedi dal 14 al 25 luglio 2017.

Questo è il risultato della pressante azione di protesta che la Segreteria Nazionale SNALS ha presentato al MIUR rispetto ai tempi di lavoro che risultavano imposti alle segreterie delle istituzioni scolastiche per la digitazione delle domande al SIDI.

^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^

Sommario:

-    Terzo tavolo tecnico al MIUR per atto di indirizzo contratto docenti e ATA

-    Personale ATA chiusura tavolo concertazione organico di diritto a.s. 2017/2018

-    Seduta tavolo sulla semplificazione. Resoconto

-    AFAM - Seconda giornata di Tavolo con il MIUR

-    EDUCATORI organico di diritto

-    Agenda incontri

*   TERZO TAVOLO TECNICO AL MIUR PER ATTO DI INDIRIZZO CONTRATTO DOCENTI E ATA

In data odierna si è svolto il terzo incontro tra Miur e sindacati al tavolo tecnico aperto dal ministro Fedeli il 14 giugno scorso, per la definizione dell’atto di indirizzo propedeutico al rinnovo del contratto per il nuovo comparto “Istruzione e Ricerca” comprendente il personale di Scuola, Ricerca, Università e AFAM.

Per l’amministrazione erano presenti il dott. Rocco Pinneri la Dott.ssa Rosa Di Pasquale, e il dott. Giuseppe Bonelli.

La delegazione dello Snals-Confsal era composta dal vicesegretario Irene Tempera, dal coordinatore nazionale del settore Ata, Mario D’Onofrio e da Marilia Rossi.

Il dottore Rocco Pinneri in apertura di riunione ha comunicato che la bozza dell’atto di indirizzo è ancora in via di definizione e pertanto l'amministrazione non è in grado di presentarla come, invece, era stato concordato nel precedente incontro.

La delegazione Snals-Confsal, in mancanza di una bozza di lavoro su cui esprimersi, ha ribadito i punti già espressi nella seconda riunione dal segretario generale Elvira Serafini, ritenuti fondamentali per qualificare l’atto di indirizzo che si ripropongono di seguito:

-    la valorizzazione in sede contrattuale della funzione docente e della professionalità Ata, anche in un quadro di rafforzamento della contrattazione di secondo livello di ogni singola istituzione e del ruolo delle RSU;

-    una ricognizione delle risorse indispensabili per incrementare la parte salariale, considerata l’esiguità dell’aumento stipendiale previsto dall’accordo del 30 novembre di Palazzo Vidoni (85 euro lordi), dopo otto anni di blocco contrattuale;

-    il mantenimento degli scatti di anzianità che rappresentano l’unico incremento stipendiale per i docenti;

-    la valorizzazione del personale Ata, importante componente della scuola dell’autonomia, e la soluzione della problematica delle reggenze dei DSGA;

-    la riconduzione della mobilità dei docenti nell’ambito della contrattazione;

-    la formazione per il personale docente e il tirocinio formativo per coloro che stanno per essere immessi in ruolo;

-    la formazione per il personale Ata.

•    A seguito delle pressanti richieste della delegazione Snals-Confsal e delle altre delegazioni, l’amministrazione ha espresso la volontà di accelerare i tempi di indizione del concorso ordinario per DSGA, prevedendo, con apposita norma, la possibilità di partecipazione allo stesso da parte degli assistenti amministrativi che hanno svolto la funzione di DSGA per almeno 3 anni negli ultimi 8 anni.

•    Sempre su forte pressione della delegazione Snals-Confsal e delle altre delegazioni, l’amministrazione tenterà di attenuare i pesanti divieti imposti dalla legge di stabilità 2015 in materia di sostituzioni del personale Ata.

•    Infine, su richiesta della delegazione Snals-Confsal e delle altre delegazioni, visto il crescente numero delle istituzioni scolastiche affidate in reggenza, l’amministrazione tenterà di prevedere l’esonero totale dal servizio per il collaboratore del dirigente scolastico nella scuola affidatagli in reggenza.

Prima dello scioglimento della seduta, l’Amministrazione ha:

•    comunicato che la prossima seduta del tavolo, già prevista per il 3/7 p.v., è rinviata a data che sarà successivamente resa nota;

•    convocato le OO.SS. per il 3/7 p.v., alle ore 16,00, per discutere sulle problematiche sollevate dalle stesse, sorte in tema di formazione delle graduatorie del personale docente di II e III fascia.

*   PERSONALE ATA CHIUSURA TAVOLO CONCERTAZIONE ORGANICO DI DIRITTO A.S. 2017/2018

In data 27 giugno 2017 alle ore 10,30 si è svolta la seduta conclusiva del tavolo di concertazione richiesto dalle OO.SS., aperto il 19 giugno, in merito ai criteri per la definizione e la ripartizione delle dotazioni organiche di diritto del personale ATA a.s. 2017/18.

Le OO.SS. si sono dichiarate soddisfatte della completezza e della trasparenza dei dati forniti dall’Amministrazione ma hanno ritenuto profondamente inadeguate le dotazioni organiche ATA complessive contenenti la riduzione dei 2020 posti, prevista dalla legge di stabilità per il 2015 (L. 190/2014), e non abrogata dai successivi interventi normativi.

Le OO.SS. hanno richiesto, pertanto, un’intesa politica tesa a salvaguardare anche relativamente alle esigenze del personale ATA la piena funzionalità del servizio scolastico attraverso: l’adeguatezza delle dotazioni organiche, la sostituzione del personale assente, l’indizione del concorso ordinario e riservato per DSGA, la semplificazione amministrativa del lavoro delle segreterie scolastiche.

L’Amministrazione ha preso atto della posizione emersa dal confronto con le OO.SS. ed ha dichiarato chiuso il tavolo di concertazione.

*   SEDUTA TAVOLO SULLA SEMPLIFICAZIONE. RESOCONTO

Si è svolta nel pomeriggio del 27/6/2017, la programmata seduta del tavolo sulle semplificazioni.

Nel corso dell’incontro sono stati discussi i seguenti punti di attenzione rilevati dalle OO.SS. nel corso della precedente riunione del 19/6/2017:

  1. a)Tematiche riportate nella stesura del nuovo Regolamento di contabilità in dirittura di arrivo

-     Precisazione e armonizzazione delle competenze e delle responsabilità dei DS e DSGA (art. 3);

-     definizione chiarificatrice del ruolo e degli ambiti di competenza dei Revisori dei Conti (artt. 51/56);

-     potere di adottare linee guida e schema di atti nelle procedure di gara (es. servizi assicurativi - art. 43);

-     obbligatorietà del ricorso al MEPA per gli acquisti da parte delle scuole (art. 46);

-     innalzamento a 10.000,00 euro (prima era 2.000,00 euro) della soglia per gli acquisti diretti in presenza di specifiche esigenze motivate (art. 47);

-     sviluppo degli accordi di rete tra scuole per effettuare acquisti (art. 48).-    

  1. b)Ragionerie territoriali
  2. c)Semplificazione e miglioramento

Rapporti con le Ragionerie territoriali, le cui difformità di operato richiamano l’importanza di interventi interpretativi da parte dell’Amministrazione.

-     Soluzioni per eliminare/ridurre la ridondanza dei dati (es. collegamenti acquisti ed inventario, banca dati centralizzate, ricorso al ”CLOUD”);

-     ottimizzazione della scansione temporale degli adempimenti individuando, possibilmente, i momenti migliori nel calendario scolastico per le possibili rilevazioni;

-     portale unico delle aziende che lavorano con le scuole al fine di condividere le informazioni essenziali necessarie;

-     ruolo del MIUR nella definizione delle migliori condizioni nei rapporti negoziali tra le istituzioni scolastiche e gli istituti bancari, nonché tra le scuole e le compagnie assicurative anche al fine di assicurare le migliori coperture possibili;

-     finanziamenti periodici da assegnare su base storica (come avviene per es. per gli esami di Stato);

-     semplificazione del linguaggio usato negli atti amministrativi;-    

  1. d)Accompagnamento ed assistenza

-     Potenziamento dell’Help Desk amministrativo contabile con estensione della sperimentazione in atto in Toscana anche all’Emilia Romagna ed alla Puglia;

-     autorevolezza dei responsi forniti dal servizio Help Desk:   

  1. e)Tempistica
  2. f)Ulteriori necessità

-    Tempi della presa in carico delle competenze assegnate a volte posticipata alla reale disponibilità di cassa;

-    tempistiche relative ai pagamenti di solito concentrati a fine anno scolastico (es. FIS) non sempre rispondenti alle aspettative dei destinatari;

-    tempistica e certezza delle risorse disponibili a partire da quelle contrattuali;

-    questione delle risorse “rastrellate” dal MEF a fine anno e restituite alle scuole con consistente ritardo.

-     Chiarimenti in merito alle somme vincolate e la gestione dei residui;

-     riscontro di difficoltà dell’aggiornamento e della ricostruzione storica delle situazioni pregresse;

-     semplificazione amministrativa nella digitazione di dati (una volta inseriti dovrebbero essere riutilizzati anche per altre rilevazioni comprese quelle extra-MIUR);

-     decentramento come possibile soluzione in alternativa al costante riaccentramento delle competenze e delle funzionalità di sistema.

Nel contesto dei suddetti argomenti, la Delegazione dello Snals-Confsal si è soffermata sugli argomenti di seguito riportati.

MEPA

Va creata all’interno del sistema un’area dedicata agli acquisti in rete sotto la soglia comunitaria delle scuole con prodotti merceologici utilizzati dalle stesse. È opportuno stabilire una procedura di acquisto per affidamento diretto tramite una richiesta di ordine rivolta ad una sola ditta con procedura estremamente semplificata. È necessario attivare una formazione on line da parte di CONSIP per formare gli addetti delle segreterie scolastiche.

DURC

Considerati i tempi di validità del DURC, sarebbe utile creare sul SIDI un data-warehouse per la conservazione di quello in corso di validità.

In questo modo, il DURC richiesto nella fase iniziale dell’attività negoziale è da utilizzarsi anche per i pagamenti a saldo, se ancora in corso di validità (120 gg).

DETERMINA A CONTRARRE PREVISTA DAL DLG 163/2006

Nell’ottica della semplificazione amministrativa, va eliminata la prevista determina per contrarre acquisti sotto i 40.000 euro.

CODICE IDENTIFICATIVO DI GARA (CIG) SUL SISTEMA SIMOG L. 136/2010

Poiché nella fase di richiesta del CIG vanno inseriti tutti i dati necessari per soddisfare gli obblighi relativi alla legge anticorruzione n. 190/2012, è opportuno che il CIG venga perfezionato a fine procedimento.

TRACCIABILITA’ DEI FLUSSI FINANZIARI L. 136/2010

Per rendere più snella la gestione amministrativa, vanno eliminati gli adempimenti relativi alla tracciabilità per acquisti di beni e servizi sotto i 40.000 euro.

GESTIONALE UNICO

Tutte le scuole dovrebbero avere un unico gestionale per il bilancio, il personale, gli alunni, ecc…

L’uso di gestionali diversi crea complessità, costi esagerati di acquisto e di contratti annuali, costi onerosi di manutenzione.

Inoltre, è da considerare che, a seguito della mobilità del personale, a settembre quando un assistente amm.vo prende servizio in una nuova scuola spesso trova gestionali che non ha mai utilizzato e quindi deve spendere tempo per imparare le nuove procedure.

PRODUZIONE FILE XML PER LE INFORMAZIONI ACQUISTI DI BENI E SERVIZI

Al fine di evitare i costi di acquisto dei software per la gestione e la produzione del file xlm previsto dalla L. 190/2012, sarebbe più opportuno operare esclusivamente sul SIMOG che in tempo reale metterebbe a disposizione sul portale dell’ANAC tutte le informazioni previste dalle norme anticorruzione e per l’accesso civico

PIATTAFORMA CERTIFICAZIONE CREDITI (PCC) – CIRC. MEF 25/6/2014

È indispensabile fare in modo che il gestionale SIDI sia interoperativo con la PCC anche per quel che riguarda i dati relativi alla contabilizzazione ed al pagamento delle fatture. Non è possibile inserire il pagamento sul gestionale SIDI e poi reinserire tutte le informazioni sulla PCC.

RAPPORTI CON LE AGENZIE ASSICURATIVE

Essendo una materia molto delicata, i rapporti con le agenzie assicurative, il ruolo dei Broker e degli intermediari vanno definiti con apposite linee guide che regolano la gestione dei servizi assicurativi.

RAPPORTI INAIL

È opportuno condividere con l’INAIL una specie di decalogo che chiarisce gli aspetti più salienti delle procedure e della gestione dei servizi assicurativi (studenti, personale, uso dei laboratori, studenti in stage esterni, ecc.).

Infine, essendosi incentrata la discussione sui compiti dei revisori dei conti e sulle difformità operative ed interpretative delle RTS, l’Amministrazione, non appena verrà approvato definitivamente il nuovo Regolamento amministrativo contabile, si è impegnata ad effettuare incontri monotematici sui suddetti argomenti e sulla condivisione di un testo di nota circolare di diffusione di tale provvedimento che riporti le migliori soluzioni interpretative da adottare in merito alle norme contenute nello stesso.

Prima della chiusura della seduta, l’Amministrazione ha informato le OO.SS. che:

-    è stato definitivamente certificato il CCNI relativo al MOF del corrente a.s. e le relative risorse sono in corso di erogazione;

-    le OO.SS. sono convocate il 6/7 p.v., alle ore 10,00, per avviare il CCNI relativo al MOF per l’a.s. 2017/2018.

*   AFAM - SECONDA GIORNATA DI TAVOLO CON IL MIUR

Nella mattinata di martedì 27 u.s. si è svolto il secondo incontro tra le OO.SS. e il MIUR in previsione dell’emanazione di un atto di indirizzo per il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro.

In apertura, come programmato, il Dott. Livon ha illustrato, ma solo verbalmente e a grandi linee, quelli che potrebbero essere gli argomenti contenuti nel prossimo atto di indirizzo.

A parte alcuni punti condivisibili, la delegazione SNALS-CONFSAL non ha potuto esprimere soddisfazione in quanto mancano nelle intenzioni del MIUR, quelle di procedere con quella che lo SNALS-CONFSAL ritiene, come già annunciato nel precedente incontro, la principale esigenza nel prossimo CCNL ovvero quella di dare un chiaro segnale di adeguamento economico ai Docenti attraverso retribuzioni tendenti al giusto riconoscimento di una docenza che rilascia titoli finali equivalenti per legge alla laurea, e al recupero di degli scatti stipendiali persi e bloccati, all’abolizione dell’Anno Sabatico e dei permessi artistici pesantemente limitati.

La nostra richiesta, risultata piuttosto “solitaria” rispetto alle posizioni espresse da parte delle altre OO.SS., resta per noi il punto centrale, non solo per motivi di giustizia ed equità, ma anche per ridare adeguati considerazione e rispetto alle nostre istituzioni.

La coordinatrice del settore AFAM SNALS-CONFSAL, Giovanna Crescentini, ha inoltre ritenuto utile chiarire la nostra posizione anche in merito alla questione della seconda fascia dei docenti dichiarando che, fermo restando il nostro parere favorevole all’opportunità di un passaggio dalla seconda alla prima fascia degli accompagnatori al pianoforte e degli assistenti, non si può prescindere da quanto previsto dal D.vo 297/94, ovvero che tali docenti occupano un posto e non una cattedra e non può certo essere un Contratto di Lavoro, seppure nazionale ad abrogare quanto disposto per legge. Né le Istituzioni AFAM possono fare a meno delle figure degli accompagnatori (assolutamente indispensabili per le classi di Canto e Arte scenica) e degli assistenti (figure che, insieme al docente, qualificano gli insegnamenti delle materie tecnico-artistiche ponendosi in analogia con le logiche universitarie).

La soluzione, a nostro avviso, è quella di prevedere procedure concorsuali “privilegiate” per gli attuali accompagnatori ed assistenti al fine di dare loro finalmente l’opportunità di passaggio alla fascia superiore mettendo fine, di fatto, a soluzioni pasticciate che finora hanno creato solo confusione, conflittualità e danno.

Infine, abbiamo reiterato la richiesta di rivedere I Nuovi Ordinamenti Didattici la cui applicazione sta producendo nuovo precariato attraverso contratti co.co.co a docenti i quali, ripristinando le logiche delle “scuole” tradizionali, avrebbero l’opportunità di accedere a contratti a tempo determinato.

Alla fine dell’intervento lo stesso Dott. Livon ha chiesto di poter avere copia del nostro documento/bozza, elaborato dalla Consulta del settore AFAM, che la coordinatrice aveva appena letto e illustrato e che, ripubblichiamo di seguito:

Documento/bozza della Consulta AFAM Snals-Confsal sui punti qualificanti per la stesura della piattaforma sindacale per il rinnovo del CCNL.

Per la parte economica:

1)   riconoscimento economico adeguato ai docenti ovvero un recupero economico in graduale adeguamento verso i parametri universitari;

2)   istituzione di una indennità economica per i docenti a recupero degli scatti stipendiali persi, della compensazione per la vacanza contrattuale e a riconoscimento della tipologia del titolo rilasciato, oggi equipollente ex legge alla “laurea”, in aggiunta a quanto il contratto prevederà di aumento tabellare;

3)   ripristino del 70% del Fondo di istituto per gli adeguamenti stipendiali ai docenti.

Per la parte normativa:

1)   individuazione di misure atte a un recupero dei periodi di permesso legati all’attività artistica e di ricerca e alla fruizione dell’anno sabatico;

2)   definizione compiti e competenze delle strutture didattiche sul modello del sistema universitario;

3)   modalità sull’assegnazione dei docenti sui corsi attivati individuate dai dipartimenti di riferimento, unici per competenza a valutare le domande, fermi restando nell’attuale consistenza gli organici funzionali attivi nelle istituzioni;

4)   mantenimento della mobilità (trasferimenti) a livello nazionale;

5)   conferma dei ruoli e delle funzioni degli accompagnatori al pianoforte e degli assistenti (ex D.Lvo 297/94) in previsione di apposite procedure concorsuali;

6)   introduzione di adeguate misure che assicurino trasparenza e correttezza nella Governance delle istituzioni, più attente alle esigenze della didattica e della valorizzazione del personale docente;

7)   formazione aggiornamento e valorizzazione del personale tecnico amministrativo.

*   ORGANICO DI DIRITTO PERSONALE EDUCATIVO A.S. 2017/2018

In allegato l’organico di diritto del personale educativo per l’a.s. 2017/2018, consegnato alle OO.SS. al termine della riunione del tavolo tecnico per l’atto di indirizzo per il rinnovo del CCNL.

*   AGENDA INCONTRI

MIUR – 3 lug., h.16,00        -    Procedure di aggiornamento graduatorie II e III fascia;

                                           -     varie ed eventuali.

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (organici personale educativo.pdf)organici personale educativo.pdf100 Kb29-06-2017