Il MIUR paga Utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie a.s. 2016/17

ECO DI BERGAMO 25 LUGLIO

«Servizio non riconosciuto

 

nelle paritarie: il Miur paghi»

 

Sentenza storica «Siamo davanti a una sentenza storica, che cancella anni di ingiustizie – conclude Colombo –. Ed è la prima a Bergamo.

 

IN ALLEGATO L’ARTICOLO

^=^=^=^=^=^=^=^=^

 

Sommario:

-    Utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie a.s. 2016/17: pubblicato il calendario di presentazione delle domande

-    Personale docente – adeguamento degli organici dell’autonomia alle situazioni di fatto – Emanata circolare Miur

 

*    UTILIZZAZIONI ED ASSEGNAZIONI PROVVISORIE A.S. 2016/17: PUBBLICATO IL CALENDARIO DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

In data 22 luglio 2016, il MIUR ha emanato la nota n. 19976, avente per oggetto: “Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2016/2017: calendario delle date di presentazione delle domande”.

Con la stessa. Il MIUR rende note le date per la presentazione delle domande per le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente educativo ed ATA per l’a.s. 2016/17.

Per quanto attiene il personale docente le domande saranno prodotte on line, con la sola eccezione degli insegnanti di religione cattolica e di coloro che richiedano l’utilizzazione nelle discipline specifiche dei licei musicali, che la produrranno in modalità cartacea.

Analoga modalità cartacea è prevista per il personale ATA ed educativo.

Riportiamo, di seguito, le date per la presentazione delle domande:

  • dal 28 luglio al 12 agosto personale docente della scuola dell’infanzia e della primaria
  • dal 18 al 28 agosto personale docente della scuola di I e II grado;
  • dal 25 luglio al 5 agosto personale educativo e insegnanti di religione cattolica;
  • entro il 20 agosto personale ATA

La nota ministeriale invia anche il testo dell’Ipotesi di CCNI (Contratto collettivo nazionale integrativo), sottoscritto in data 15 giugno 2016, che non ha ancora ottenuto, dagli organismi competenti, la certificazione, con parere congiunto di Funzione Pubblica e MEF, ai sensi del DL. 165/01.

 

IN ALLEGATO la nota

^=^=^=^=^=^=^=^=^

 

*    PERSONALE DOCENTE – ADEGUAMENTO DEGLI ORGANICI DELL’AUTONOMIA ALLE SITUAZIONI DI FATTO – EMANATA CIRCOLARE MIUR

 

In data 22/7/2016, il Miur ha emanato la C.M. n. 19990, avente per oggetto: Anno scolastico 2016/2017 - adeguamento degli organici dell’autonomia del personale docente alle situazioni di fatto”.

Con la circolare il Ministero impartisce istruzioni e indicazioni in materia di adeguamento degli organici dell’autonomia alle situazioni di fatto.

Il Ministero invita gli UU.SS.RR. a proseguire negli incontri attivati in sede di elaborazione dell’organico dell’autonomia, in base agli elementi e dati elaborati dalle scuole, stabilendo contatti con Regioni ed Enti locali, al fine di acquisirne gli orientamenti e le valutazioni. Ricorda, altresì, agli UU.SS.RR. di convocare le specifiche riunioni di informativa alle OO.SS..

Circa il quadro normativo della definizione degli organici, il Miur fa rinvio al Decreto Interministeriale di determinazione dell’organico triennale dell’autonomia e alle Note 11729 del 29 aprile 2016 e 13586 del 12 maggio 2016, della Direzione Generale del personale della scuola, per la soluzione delle complesse questioni in materia di organici.

La circolare fa presente che il decreto interministeriale, di concerto tra Miur e Ministero dell’Economia e delle Finanze, per l’adeguamento dell’organico dell’autonomia alle situazioni di fatto, già firmato, è in via di registrazione.

I posti derivanti da tale decreto sono già stati comunicati, con nota del 21 luglio u.s., agli UU.SS.RR.; gli stessi sono istituiti per il solo anno scolastico 2016/17 e non sono disponibili per operazioni di mobilità o assunzioni in ruolo, salvo quanto previsto dall’art. 1 bis del decreto legge n. 42 del 29 marzo 2016, convertito con modificazioni dalla legge 89/2016. Alla copertura di tali posti si provvede con stipula di contratti a tempo determinato sino al termine delle attività didattiche o con l’utilizzo di personale a tempo indeterminato, per l’effettuazione di operazioni aventi durata annuale.

La C.M. disciplina, altresì, con specifica trattazione: le operazioni di adeguamento, la gestione degli spezzoni orario; fornisce, inoltre, precise indicazioni relativamente alla scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di I grado, scuola secondaria di II grado e posti di sostegno.

 

 

 

 

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (nota-19976-del-22-luglio-2016-calendario-utilizzazioni-e-assegnazioni-provv~.pdf)nota-19976-del-22-luglio-2016-calendario-utilizzazioni-e-assegnazioni-provv~.pdf270 Kb25-07-2016
Scarica questo file (ecodibg 25 luglio.pdf)ecodibg 25 luglio.pdf254 Kb25-07-2016