Lettera aperta Chiusura sedi provinciali

Bergamo, 30 06 2016

                         Al Dirigente

dott.ssa Patrizia GRAZIANI

Ambito territoriale di Bergamo

via Pradello, 12 - 24121 Bergamo

e p.c.   Flc-Cgil Cisl-Scuola Uil-Scuola Gilda-Unams

Alla Segreteria Regionale

Snals Confsal

Alla Segreteria generale

Snals Confsal

Oggetto: richiesta di chiarimenti.

In relazione alle mie due precedenti comunicazioni :

del 14 06 2016, con oggetto: comunicazione Prot. n. MIUR AOO USPBG R.U. 5708/ del 13 giugno 2016;

del 23 06 2016, con oggetto: proroga contratti personale docente;

ritengo necessario esplicitarle, in modo sintetico, il mio pensiero:

non ho ricevuto da Lei alcuna risposta,

sono stati violati i diritti sindacali,

riscontro un accanimento nei confronti del Personale docente.

Non ho ricevuto da Lei alcuna risposta.

Mai nessun Provveditore, prima, né alcun Dirigente poi, si è permesso di ignorare le comunicazioni dello Snals Confsal, al fine di evitare un confronto sulle idee. In caso di urgenza, tutti i Suoi predecessori, hanno usato il telefono per colloquiare con il Segretario provinciale dello Snals Confsal, con l’obiettivo di trovare una soluzione.

Ma Lei no.

Alla prima lettera, la risposta è stata un AVVISO, di poche righe, sul sito dell’AT di Bergamo. Un AVVISO che:

smentiva i termini inutilmente perentori della Sua comunicazione Prot. n. MIUR AOO USPBG R.U. 5708/ del 13 giugno 2016;

è risuonato in tutta Italia come un palese atto di auto accusa, per l’errore commesso.

Alla seconda lettera, la risposta è stata una mail a firma Patrizia Masante A.T. Bergamo:

tutti gli atti citati portano la data del 2015,

tranne uno, che porta la data del 9 dicembre 2016 ?!?

Le chiedevo soltanto che venissero fornite ai D.S. delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Bergamo le indicazioni operative per le proroghe dei contratti del personale docente. Bastava copiare la Sua comunicazione dell’At di Mantova, cambiando l’intestazione. Così i Docenti si sarebbero tranquillizzati e non sarebbe partita la pletora delle diffide e delle “messe in mora”. E le scuole di ogni ordine e grado della provincia di Bergamo, non avrebbero chiesto lumi “sulle proroghe” alle OO.SS..

Una domanda mi sorge spontanea: l’AT di Bergamo ha per caso terminato la carta intestata?

Sono stati violati i diritti sindacali.

Non è stato convocato, nonostante la esplicita richiesta dello Snals Confsal, nessun tavolo, neppure per l’informativa, in merito alla sottoscrizione dei contratti per i docenti assunti con le  Fasi B e C  della Legge 107/2015, con presa di servizio differita al 1 luglio e/o 1 settembre 2016.

A tutt’oggi allo Snals Confsal, nonostante la esplicita richiesta, non sono stati consegnati gli elenchi dei docenti di scuola primaria e secondaria di I grado, assunti con le  Fasi B e C  della Legge 107/2015, con presa di servizio differita al 1 luglio e/o 1 settembre 2016.

Non è stata inviata alcuna comunicazione nel merito dell’ Avviso per i docenti di scuola primaria assunti con le fasi B e C legge 107/2015 che devono assumere servizio il 1° luglio 2016, pubblicato sul sito dell’AT di Bergamo.

Una domanda mi sorge spontanea: come mai all’AT di Mantova le OO.SS vengono invitate, addirittura, alle Conferenze di Servizio dei DS e all’AT di Bergamo non c’è neppure lo spazio per l’informativa?

 

riscontro un accanimento nei confronti del Personale docente

Ribadisco quanto pubblicato nella mia del 14 giugno:

le date del 20 e 21 giugnonon sono fruibili da parte dei docenti di scuola primaria assunti con le  Fasi B e C  della Legge 107/2015, in quanto:

molti docenti sono ancora impegnati nello svolgimento del periodo di prova,

molti docenti provengono da territori lontani da Bergamo e li si costringerebbe ad essere presenti a Bergamo sia il 20 ed il 21 giugno che il 1 luglio. Credo che si debba considerare il notevole dispendio di tempo e di danaro.

La scelta attuata, da parte dell’AT di Bergamo, di non aderire alla richiesta dello Snals Confsal affinchévenissero fornite ai D.S. delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Bergamo le indicazioni operative per le proroghe dei contratti del personale docente.

Questa scelta ha generato:

scontento e preoccupazione fra il personale docente, che si è sentito scippato di due mesi di stipendio,

una pletora di diffide e di “messa in mora” dell’Amministrazione,

Una domanda mi sorge spontanea: c’era un accordo, sulla parola, come si usa tra gentiluomini, tra AT di Bergamo e OO.SS per evitare contenziosi inutili. Alla base dell’accordo c’era un mutuo scambio di informazioni e la scelta di una comune linea d’azione. L’accordo, senza ragione alcuna, è stato violato dall’AT di Bergamo, sulla base di quale motivazione?

 

Comunque, sappia che:

i Provveditori, sono passati,

i Dirigenti, passeranno,

lo Snals Confsal resterà.

Distinti saluti

Il segretario provinciale

Loris Renato Colombo

Allegati:

AT di Bergamo sottoscrizione contratti scuola primaria

lettera Snals Confsal 14 06 2016

comunicato sito AT di Bergamo

lettera Snals Confsal 23 06 2016

mail a firma Patrizia Masante A.T. Bergamo

^=^=^=^=^=^=^=^=^

CHIUSURA SEDI PROVINCIALI

A far data da venerdì 1° luglio c.a. le sedi provinciali resteranno chiuse.

Riapriranno da lunedì 12 settembre c.a.

Per qualsiasi esigenza rivolgersi alla sede di Bergamo.