Mobilità Pagamento supplenze Neoassunti formazione

 

Sommario:

 

 

-    Incontro “politico” al MIUR sulla Mobilità del personale docente per l’a.s. 2016/17

-    Incontro al MIUR con il dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali

-    Richiesta d’incontro per sblocco turn over del personale ATA

INCONTRO “POLITICO” AL MIUR

SULLA MOBILITA’ DEL PERSONALE DOCENTE PER L’A.S. 2016/17

Comunicato unitario

L'incontro politico sblocca la trattativa

L'azione unitaria dei sindacati rappresentativi della scuola ha determinato un cambio di passo sulle questioni generali della mobilità con un primo avanzamento, grazie al tavolo politico che ha portato a superare le iniziali rigidità dell'Amministrazione. E' questo il giudizio sull'incontro di ieri pomeriggio al MIUR.

L'Amministrazione ha riconosciuto la funzione del contratto come strumento per superare gli squilibri e le iniquità introdotte della legge 107/2015 sulla mobilità, in particolare le differenze di trattamento tra i docenti già di ruolo e quelli assunti nelle diverse fasi del piano straordinario di assunzioni.

Gli esiti dell'incontro consentono nell'immediato la ripresa della contrattazione sulla mobilità che è stata fissata il giorno 8 gennaio. Molto ancora il lavoro da fare; l'impegno dei sindacati scuola continua al fine di raggiungere il comune obiettivo di garantire oggettività, trasparenza ed equità nelle operazioni di assegnazione alle scuole del personale docente.

Roma, 29 dicembre 2015

A chiarimento di quanto riportato nel comunicato congiunto facciamo il punto in modo più analitico su quanto emerso, in attesa che l’amministrazione formuli una nuova proposta per l’ipotesi di CCNL che dovrebbe avvicinarsi alle richieste dello SNALS-CONFSAL. Si deve garantire a tutti la possibilità di partecipare alla mobilità a domanda, straordinaria ed ordinaria, senza vincoli o limitazioni, col proprio punteggio, per tutti i posti vacanti e disponibili dell’organico dell’autonomia sia quelli tradizionali sia quelli derivanti dal potenziamento. Infatti, la delegazione del MIUR, guidata dal Vice Capo di Gabinetto e composta tra gli altri anche dal Capo Dipartimento e dal Direttore Generale del Personale, si è dichiarata disponibile a garantire la mobilità a domanda fino al livello provinciale, con riferimento alle singole istituzioni scolastiche e non agli ambiti.

L’amministrazione, col consenso del livello politico, si è impegnata, altresì, a verificare a livello legislativo la possibilità di dare una risposta positiva alla richiesta sindacale tendente a garantire anche per la mobilità interprovinciale la possibilità di produrre domanda da parte di tutte le tipologie di docenti di ruolo, indipendentemente dalla data e dalle procedure che hanno portato alla nomina. L’ulteriore richiesta di inserire nel CCNL una “sequenza contrattuale” tendente a garantire la definizione di regole oggettive e trasparenti in base alle quali si realizzi l’assegnazione dei docenti dagli ambiti alle scuole ha trovato la delegazione dell’amministrazione disponibile ad approfondire il tema, anche se la stessa si è riservata di dare una risposta nel proseguo della trattativa. Disponibilità si è riscontrata anche sulla possibilità che il CCNL consenta a tutti docenti di sostegno di ottenere, a domanda, una titolarità con le stesse regole degli altri docenti sia in fase provinciale che interprovinciale.

Si è convenuto, altresì, sia sulla necessita che la contrattazione avvenga in tempi serrati in modo da garantire la regolare apertura del prossimo anno scolastico sia sul “parallelo” avvio dell’informativa sulla costituzione dell’organico dell’autonomia delle singole istituzioni scolastiche.

Come scritto nel comunicato non si può dire che si sia trovata una soluzione complessiva ai temi connessi alla mobilità, ma si sono poste le basi, anche se il percorso è ancora con ostacoli di non poco conto, per cercare di trovare un punto di equilibrio che consenta di arrivare alla sottoscrizione del CCNL sulla mobilità.

ULTERIORI NOTIZIE:

Al termine della riunione è stata data risposta ufficiale al problema sollevato da tempo dai sindacati delle mancate retribuzioni al personale supplente, confermando che nel mese di gennaio, il 18 o il 19, verranno retribuiti tutti i supplenti saldando anche tutti gli arretrati maturati in questo anno scolastico.

L’amministrazione, su forte sollecitazione dei sindacati che al riguardo hanno comunicato che formalizzeranno una specifica richiesta, si è impegnata ad accelerare il percorso che porti alla autorizzazione per le nomine in ruolo, relative all’a.s. 2015/16, del personale ATA.

*      INCONTRO AL MIUR CON IL DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE, FINANZIARIE E STRUMENTALI

Si è svolto al MIUR, alla presenza del Direttore Dott. Greco, l’incontro avente all’o.d.g. :

  • economie del MOF
  • aggiornamento sulle attività in corso da parte della DGFUF
  • iniziative intraprese per le sofferenze finanziarie delle istituzioni scolastiche.

Il dott. GRECO ha: 

  • illustrato lo stato dei lavori in atto per apportare le modifiche al regolamento di contabilità delle scuole, di cui al D.I. 44/2001. Il direttore ha fatto una breve illustrazione dell’iter seguito che, oltre al coinvolgimento del Gruppo di lavoro, ha visto quello delle scuole con un’ampia consultazione per capire i punti critici. Ha informato che vi è stata una risposta da parte di oltre 1000 scuole con oltre 2000 segnalazioni, tra proposte e criticità. Il testo, che tiene conto di questa imponente mole di elementi, è oggetto di un confronto interno “con il livello politico” dell’amministrazione. E’ stato assicurato che, prima della formalizzazione del provvedimento, nel mese di gennaio, vi sarà un ulteriore passaggio con il Gruppo di lavoro e con le OO.SS. Ovviamente il testo, prima di entrare in vigore, dovrà seguire il lungo e complesso iter procedurale con i passaggi, tra l’altro, al MEF e al Consiglio di Stato;
  • presentato il punto a cui è arrivato lo sviluppo del “progetto Help Desk”, mostrando anche alcune slide illustrative dello stato di avanzamento del lavoro. E’ stato ribadito che l’amministrazione annette molta importanza a questo progetto, proposto dal “tavolo tecnico”, che è stato finanziato con risorse specifiche della legge 440. Lo sviluppo è stato affidato al fornitore dei servizi informatici per la progettazione e realizzazione nel concreto delle linee individuate. In relazione ai tempi, si è ipotizzata la messa in servizio, entro il mese di marzo, per una sperimentazione su un nucleo di scuole, distribuite su tutto il territorio nazionale, prima della sua messa a regime. In ogni caso è stato assicurato che entro il corrente anno scolastico, come da impegni assunti, questo progetto sarà realizzato;
  • ribadito l’importanza che l’amministrazione annette alla formazione sugli aspetti amministrativo/contabili dei dirigenti scolastici e dei DSGA, a seguito della forte richiesta che proviene dalle scuole anche alla luce dei cambiamenti che stanno avvenendo con l’ampliamento del progetto “Io conto”;
  • informato che a gennaio avverrà sia l’erogazione alle scuole delle risorse finanziarie per il funzionamento di 123,9 milioni ulteriori oltre alla quota annuale già comunicata a suo tempo, sia la quota di 8/12 dei 100 milioni di stanziamento previsti per l’alternanza scuola – lavoro;
  • comunicato che, nel mese di dicembre, sono state assegnate alle scuole risorse aggiuntive per 24 milioni di euro per venire incontro alle “sofferenze finanziarie” emerse dall’apposito monitoraggio, che ha consentito un riparto sulla base di una conoscenza reale ed aggiornata delle situazioni. E’ stato comunicato che è stata fatta la scelta di attribuire qualche risorsa a tutte le scuole con “sofferenze”, ovviamente privilegiando le situazioni più critiche, anche se, così facendo, nessuna scuola ha avuto il 100%. Il Dott. Greco ha, però, comunicato la volontà dell’amministrazione di operare in base ad un piano triennale che consentirà di arrivare alla fine a una “pulizia” dei bilanci anche con la radiazione dei residui.
  • In relazione al primo punto all’o.d.g si è sottoscritta un’intesa, che inseriamo in area riservata e sul sito, relativa solo alla parte delle economie da destinare ai docenti di educazione fisica che hanno svolto più ore rispetto allo stanziamento previsto per l’a.s. 2014/1015. Si è, invece, rimandata a una seduta successiva in gennaio la definizione del riparto delle ulteriori economie, in quanto è stato necessario approfondire alcuni elementi conoscitivi.

*    RICHIESTA D’INCONTRO

Riportiamo di seguito la richiesta di incontro per sblocco turn over del personale ATA:

Roma, 29 dicembre 2015

Prot. n.     /2015 flcgil DP/AS-stm

Al Capo di Gabinetto

Dott. Alessandro Fusacchia

e p.c.           Al Capo Dipartimento per l’Istruzione

                     Dott.ssa Rosa De Pasquale

MIUR

OGGETTO: Richiesta d’incontro per sblocco turn over del personale ATA.

            Con la presente le scriventi Organizzazioni sindacali chiedono un incontro urgente per attivare la procedura autorizzativa con MEF e Dipartimento Funzione Pubblica al fine di rimuovere il blocco sul turn over del personale ATA.

            In funzione di tale obiettivo, si chiede che l’incontro sia svolto congiuntamente con i rappresentanti degli altri ministeri competenti, al fine di permettere lo scongelamento dei posti per tutti i profili ATA, in tempi e con procedure certe.           

            Tanto si chiede, anche in relazione all’approssimarsi della definizione degli organici e alla mobilità del personale che deve riguardare il personale ATA interessato, che ne ha diritto, e i cui ulteriori e inaccettabili ritardi comporterebbero un inevitabile contenzioso, con ripercussioni negative sull’avvio del prossimo anno scolastico.

            Cogliamo l’occasione per porgere distinti saluti.

FLC CGIL

Domenico Pantaleo

CISL Scuola

Maddalena Gissi

UIL Scuola

Giuseppe Turi

SNALS Confsal

Marco Paolo Nigi

GILDA Unams

Rino Di Meglio

^=^=^=^=^=^=^=^=^

Concorso per 63mila nuovi docenti

Ok del governo

Gli insegnanti assunti attraverso il prossimo concorso verranno utilizzati per coprire i posti vacanti e disponibili nel prossimo triennio 

Via libera del Governo al concorso per assumere nuovi docenti. I ministri della Funzione pubblica, Marianna Madia, e dell’Economia, Pier Carlo Padoan, hanno firmato il decreto che autorizza il Miur ad avviare le procedure per il reclutamento, nel triennio scolastico 2016-2018, di 63.712 insegnanti. Gli insegnanti assunti attraverso il prossimo concorso verranno utilizzati per coprire i posti vacanti e disponibili nel prossimo triennio, quelli lasciati liberi dai pensionamenti e quelli residuati dopo le operazioni previste dal piano straordinario di assunzioni. Il decreto Madia-Padoan prende atto che, dopo il piano straordinario di assunzioni, le graduatorie ad esaurimento di alcune classi di concorso nella scuola secondaria di primo e secondo grado risultano esaurite a livello nazionale o presentano un numero di iscritti tale da non consentire la copertura dei posti disponibili. A prevedere il concorso - il cui bando dovrebbe arrivare a fine gennaio - è la legge 107.

La suddivisione dei posti: 

  • posti comuni 52.828
  • posti di sostegno 5.766
  • posti di potenziamento. 5.118
  •  

    Un aspetto che è subito saltato agli occhi è il dimezzamento dei posti di sostegno rispetto ai numeri che erano stati anticipati dal Sottosegretario Faraone. Infatti, si erano annunciati ben 10.900, nel decreto scesi a poco più di 5mila. Non sappiamo ancora quando sarà pubblicato il bando,che conterrà le istruzioni per la presentazione delle domande, in quanto bisogna ancora attendere l'approvazione definitiva del regolamento sulle classi di concorso

    ^=^=^=^=^=^=^=^=^

    Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

    Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia

    Ufficio VII

    Personale docente ed educativo neoassunto a tempo indeterminato

    Attività di formazione.

    IN ALLEGATO NEL NOTIZIARIO DEL 29 12 2015

    ^=^=^=^=^=^=^=^=^

    La Segreteria provinciale dello Snals

    AUGURA

    BUON NATaLE e felice 2016

    ^=^=^=^=^=^=^=^=^

    Gli uffici dello Snals di Bergamo e provincia

    saranno chiusi dal giorno 23 dicembre 2015

    riapriranno dal giorno 07 gennaio 2016

    Il giorno 11 gennaio 2016 gli uffici dello Snals di Bergamo

    resteranno chiusi in occasione del seminario

    “IL BILANCIO DELLE COMPETENZE”

    ^=^=^=^=^=^=^=^=^

    Al Personale docente neo immesso in ruolo ( fasi 0 A B C )

    Al Personale docente che ha ottenuto il passaggio di ruolo

    La Segreteria provinciale dello Snals, dopo aver portato a termine, con grande successo di adesioni, la prima fase di formazione iniziale (5 incontri) ha deliberato di organizzare, in collaborazione con CONFSALFORM, un seminario su:

    “IL BILANCIO DELLE COMPETENZE”

    orario

    Tematica / attività

    relatori

    14,15 – 14,30

    Registrazione dei partecipanti

     

    14,30 – 14,45

    Presentazione del seminario di formazione

    Loris Renato Colombo

    (Direttore del corso)

    14,45 – 16,00

    Formazione iniziale; formazione in entrata

    Prof. Gisella Persico

    ( Referente dell’AT di Bergamo della formazione dei docenti neo immessi in ruolo)

    16.00 – 16,15

    PAUSA

     

    16,15 – 17,30

    Bilancio delle competenze

    Prof. Giuliana Sandrone

    ( Direttore del CQIA di UNIBG)

    17,30 – 18,30

    Attività laboratoriale per l’elaborazione del bilancio delle competenze iniziali

    Prof. Gisella Persico

    Prof. Giuliana Sandrone

     

    Il seminario sarà riservato ai soli iscritti Snals

    e a coloro che intendono iscriversi al sindacato

     

    Sede dell’incontro:ITC “Belotti” - via per Azzano - Bergamo. Ampio parcheggio        

    Data:11/01/ 2016

    Il seminario, per motivi di sicurezza, sarà aperto a 130 partecipanti.

    Per iscrizioni e/o informazioni:

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  035 245986 035 4130343   fax: 035/214304

    ^=^=^=^=^=^=^=^=^

    CAF CONFSAL - BERGAMO

    Il CAF CONFSAL, per la sede di Bergamo, ricerca operatori per il reparto digitazione. Gli interessati dovranno inviare il C.V. al seguente indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . L’inquadramento sarà secondo la nuova normativa del Job Act Riforma del lavoro 2015.

    ^=^=^=^=^=^=^=^=^