GRADUATORIE DI ISTITUTO FOGLI DI CALCOLO

GRADUATORIE DI ISTITUTO PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO. DDG 6 LUGLIO 2015

N. 680. APERTURA FUNZIONI POLIS PER LA SCELTA DELLE SEDI (MOD B).

PRESENTAZIONE DEL MODELLO B1 PER I LICEI MUSICALI E COREUTICI

Il MIUR, con la nota 31060 del 25.9.2015, comunica l’apertura delle funzioni Polis, dal 25settembre fino alle ore 14,00 del 14 ottobre 2015, per la scelta delle sedi per il conferimento delle supplenze al personale docente ed educativo.

Inoltre comunica che sempre entro le h.14,00 del 14/10 p.v., va compilato e presentato il modello B/1 nei Licei Musicali e coreutici.

IN ALLEGATO

^=^=^=^=^=^=^=^=^

FONDO MIGLIORAMENTO OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 – FOGLI DI CALCOLO

Al fine di fornire un supporto a coloro che sono impegnati nelle contrattazioni di istituto, provvediamo ad inserire in allegatoi seguenti fogli di calcolo:

-       Fondo della Istituzione scolastica;

-       Funzioni strumentali;

-       Incarichi specifici per il personale ATA;

-       Attività complementari di educazione fisica;

-       Ore eccedenti sostituzione docenti assenti;

-       Indennità di direzione al DSGA – parte variabile a carico del FIS.

A riguardo, si precisa che a ciascuna istituzione scolastica, con la nota ministeriale prot. n. 13446 dell’11/9/2015, le risorse destinate al MOF (Fondo Miglioramento dell’Offerta Formativa) per l’a.s. 2015/2016 sono state assegnate al lordo dipendente, suddivise per il periodo settembre-dicembre 2015 e per il periodo gennaio-agosto 2016.

Infine, si evidenzia che nella stessa nota viene precisato quanto segue:

-       per le attività complementari di educazione fisica e le ore eccedenti svolte dai coordinatori regionali, si provvederà all’assegnazione con successive note, fermo restando che l’erogazione delle risorse in questione è subordinata all’effettiva realizzazione dei progetti di avviamento alla pratica sportiva, come attestata dalla Direzione Generale per lo Studente, l’integrazione e la partecipazione, a cui vanno i dati relativi secondo le indicazioni che verranno fornite;

-       con comunicazioni successive potranno essere disposte eventuali integrazioni alla risorsa finanziaria assegnata anche per le misure incentivanti per i progetti relativi alle “aree a rischio”, nonché per le eventuali disponibilità a carico del FIS, limitatamente alle scuole ove prestino servizio dipendenti cui spetta l’indennità di bi-linguismo o il DSGA titolare sia sostituito per l’intero o quota parte dell’anno scolastico;

-       resta confermato che le risorse relative al FIS, alle funzioni strumentali ed agli incarichi specifici eventualmente rimaste disponibili provenienti dagli anni scolastici decorsi andranno ad incrementare il budget per la contrattazione del 2015/2016, senza il vincolo originario di destinazione, secondo le finalità definite dalla contrattazione medesima;

-       le risorse per la remunerazione delle ore eccedenti l’orario settimanale d’obbligo effettuate in sostituzione dei docenti assenti, rimaste inutilizzate, ancorché finalizzate al vincolo di copertura per la sostituzione dei docenti assenti, a fine anno scolastico saranno oggetto di un monitoraggio puntuale al fine di poter ricalcolare in maniera efficiente le eventuali economie resesi disponibili sui pertinenti capitoli del bilancio del MIUR, al fine di poter sanare le reali e specifiche esigenze delle scuole.

^=^=^=^=^=^=^=^=^

NOTA UNITARIA SULLE INIZIATIVE DI MOBILITAZIONE UNITARIE

- Dirigenti scolastici il 15 ottobre 2015 Roma

L'evento si svolgerà presso l'ITIS Galileo Galilei, sito in via Conte Verde, a pochi passi dalla stazione della metro A di Piazza Vittorio, con inizio alle ore 10.30 e conclusione alle ore 13.30.

Si prevedono complessivamente duecento (200) partecipanti, divisi tra le quattro organizzazioni rappresentative dei dirigenti scolastici, con circa cinquanta partecipanti per ciascuna delle quattro sigle operativamente impegnate sui dirigenti.Rispetto a questa assemblea si reputa opportuno favorire la partecipazione degli interessati tramite il raccordo con le rispettive segreterie nazionali e/o territoriali.

- Personale ATA 22 ottobre 2015 Roma

La manifestazione si svolgerà all'aperto davanti al ministero dell'istruzione in Viale Trastevere, dalle ore 11 alle 13.30. Si prevedono complessivamente circa 300 partecipanti, considerando circa 60/70 presenze per ciascuna delle cinque sigle.Un flash mob potrebbe essere inscenato nel corso della manifestazione per sensibilizzare la cittadinanza e i media e rappresentare il disagio professionale.

- Giornata nazionale di mobilitazione 24 ottobre 2015 capoluoghi di regione o altro

La scelta delle modalità organizzative è rimessa alle valutazioni delle segreterie regionali tramite il coordinamento tra i rappresentanti delle cinque sigle promotrici.Elementi comuni sono lo svolgimento contestuale delle diverse iniziative, il Lazio svolgerà la propria manifestazione alla stregua delle altre regioni, salvo attirare come già avvenuto maggiore attenzione da parte della stampa per la collocazione di importanti testate sul suo territorio. Gli organizzatori del livello regionale sono impegnati a promuovere incontri e riunioni unitarie per condividere scelte di luoghi, orari, modalità organizzative e struttura degli eventi (manifestazioni con o senza corteo, presidi, fiaccolate, presidi informativi in luoghi centrali e frequentati, ecc.). Naturalmente occorrerà seguire le procedure conseguenti alle scelte con il necessario anticipo, ad esempio per la richiesta di utilizzo delle piazze, i percorsi dei cortei, gli spostamenti da e per la località prescelta, la predisposizione di striscioni, cartelli, bandiere e quant'altro. Su richiesta dei territori è possibile la presenza di rappresentanti delle segreterie nazionali previo accordo di distribuzione territoriale dei relatori nazionali.Lo svolgimento delle assemblee preparatorie segue l'indicazione di promuovere il più possibile l'unitarietà rispettando comunque, anche in casi contrari, la sintesi unitaria espressa nei documenti già prodotti dalla collaborazione delle cinque sigle.A tale fine si richiama l’importanza della sintesi unitaria del documento “Risparmiamo alla scuola gli effetti più deleteri della legge 107” anche in relazione alla elaborazione di documenti che potrebbero contrastare con la nostra idea comune rispetto alla libertà e all’autonomia decisionale di ciascuna scuola ed ai rapporti di non omologazione tra i diversi organi collegiali. Può essere utile per la giornata del 24 organizzare iniziative pubbliche preparatorie che coinvolgano studenti, associazioni e società civile.

I responsabili organizzativi

FLC   CGIL

CISL   Scuola

UIL   Scuola

SNALS   Confsal

GILDA   Unams

Maurizio Lembo

Maddalena Gissi

Noemi Ranieri

Achille Massenti

Massimo Quintiliani

^=^=^=^=^=^=^=^=^

INCONTRO AL MIUR

Si è svolto nel pomeriggio, il programmato incontro che è stato assolutamente interlocutorio. In estrema sintesi gli argomenti trattati, si possono così schematizzare:

  1. criteri di riparto per il funzionamento delle scuole:

in base alla legge 107- comma 11, si dovevano assegnare alle scuole i 4/12 e comunicare la previsione per i successivi 8/12. Per rispettare i termini di assegnazione delle risorse alle scuole (entro settembre) si è scelto di mantenere per il corrente anno scolastico i criteri già adottati con D.M 21 per il 2014/15, ma di definire entro il termine stabilito dalla legge (entro 90 gg. dall’entrata in vigore della legge) i nuovi criteri di riparto che andranno in applicazione dall’anno scolastico 2016/17. Tali criteri, è stato ribadito, saranno oggettivi, basati certamente sul numero degli alunni e su tutti i parametri di complessità delle attuali istituzioni scolastiche, anche alla luce dei nuovi compiti previsti della legge 107. Quindi, sintetizzando, si procederà ad un adeguamento di quelli attuali prevedendo, probabilmente, anche la possibilità di modifiche successive da adottare in base all’esperienza derivante dall’applicazione concreta.

Sempre in questo nuovo D.M. si definiranno anche i criteri di ripartizione delle risorse destinate a tutte le scuole impegnate nell’alternanza scuola/lavoro che dovrebbero essere di 100 milioni per l’esercizio 2016; quindi 8/12 per l’a.s. 2015/16 e 4/12 per l’a.s. 2016/17. Per i 4 mesi iniziali di quest’anno scolastico si procederà, come in passato, attingendo i 18 milioni previsti dalla legge 440 di cui si sono impegnati ad inviare l’atto registrato.

I rappresentanti dell’Amministrazione si sono assunti il compito di inviare alle OO.SS. una bozza prima del prossimo incontro previsto entro metà ottobre, visto che il provvedimento dovrebbe essere definito entro i termini sopra indicati;

  1. è stato comunicato che l’UCB ha preannunciato nuove richieste di chiarimento e, quindi, non è stato possibile arrivare alla sottoscrizione del contratto relativo ai periodi non ancora definiti;
  2. criteri di ripartizione MOF:

la sottoscrizione definitiva, con i valori unitari non specificati in quella già sottoscritta, non è possibile prima del 15 ottobre in quanto solo in tale data si conoscerà l’effettiva consistenza dell’organico di fatto del sostegno degli istituti di istruzione secondaria di II grado;

  1. economie MOF:

è stato comunicato che complessivamente ammontano a circa tre milioni di euro e che ci verrà inviato nei prossimi giorni un prospetto dettagliato in vista di un prossimo incontro in cui definire l’eventuale utilizzo dei residui accertati.

L’Amministrazione si è anche impegnata ad inviare alle OO.SS. un tabulato relativo alle giacenze nelle scuole sui rispettivi POS.

^=^=^=^=^=^=^=^=^

LEGGE 107/15 E FUN DEI DIRIGENTI SCOLASTICI – INIZIATIVA UNITARIA DI

SNALS-CONFSAL, FLC CGIL, CISL SCUOLA E UIL SCUOLA

Al Capo di Gabinetto MIUR

Avv. Alessandro Fusacchia

Al Capo Dipartimento Istruzione e Formazione

Dott.ssa Rosa De Pasquale

Al Direttore Generale Personale Scolastico

Dott.ssa Maria Maddalena Novelli

Al Direttore Generale Risorse Umane e Finanziare

Dott. Jacopo Greco

Oggetto: Richiesta urgente di incontro

Le scriventi OO.SS. rappresentative dell’Area V – Dirigenti Scolastici- chiedono ai sensi dell’art. 25, comma 3, ultimo periodo, del CCNL 15 luglio 2010, un incontro finalizzato all’informazione preventiva sulle modalità e i tempi di ripartizione agli Uffici Scolastici Regionali degli incrementi del Fondo Unico Nazionale disposti, a decorrere dall’a.s. 2015/2016, dal comma 86 dell’art. 1 della Legge 107/2015, nonché degli ulteriori incrementi per gli anni 2016 e 2017 da corrispondere a titolo di retribuzione di risultato una tantum.

A tali risorse vanno, ovviamente, aggiunte quelle derivanti dalla cessazione, a far data dal 1° gennaio 2015, del divieto di computo nel FUN della RIA dei dirigenti scolastici andati in pensione dal 1° settembre 2014.

Chiedono altresì di conoscere gli esiti delle rilevazioni da parte degli UU.SS.RR. di quanto già percepito dai dirigenti scolastici per le retribuzioni di posizione e di risultato in riferimento agli anni scolastici 2012/2013, 2013/2014 e 2014/2015, essendo tali rilevazioni indispensabili all’obiettivo, pienamente condiviso,…di evitare eventuali sperequazioni in merito al trattamento economico dei dirigenti scolastici e garantire l’uniformità su tutto il territorio nazionale…omissis” come opportunamente richiamato dalla Nota MIUR AOODGPER. 22374 del 28 luglio u.s.

L’acquisizione delle informazioni suddette risultano inoltre indispensabili anche in quanto propedeutiche all’avvio delle procedure per la stipula dei Contratti Integrativi Regionali per l’a.s. 2014/2015 stante la perdurante assenza della relativa determinazione e ripartizione del FUN, peraltro scaduta fin dal luglio 2014. Analoga esigenza si pone per i Contratti Integrativi Regionali per l’a.s. 2015/2016, di cui si sottolinea l’urgenza, anche al fine di scongiurare insopportabili “tagli” alla retribuzione di posizione parte variabile, come al momento avvenuto e denunciato nelle regioni Abruzzo e Lazio.

Ribadendo una richiesta già espressamente avanzata in occasione dell’incontro di informativa del 27 luglio u.s., le scriventi OO.SS. chiedono alle Signorie Loro di impartire alle Direzioni Scolastiche Regionali interessate disposizioni correttive della richiamata Nota 22374 del 28 luglio 2015, tese ad escludere qualsiasi taglio della retribuzione dei dirigenti scolastici.

In attesa di cortese sollecito riscontro, si inviano distinti saluti

F.to

FLC CGIL

Giovanni Carlini

CISL SCUOLA

Mario Guglietti

UIL SCUOLA

Rosa Cirillo

SNALS CONFSAL

Pasquale Ragone

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (Istanze_On_Line-Guida_Operativa_Presentazione-modello-B_finestre_2015.pdf)Istanze_On_Line-Guida_Operativa_Presentazione-modello-B_finestre_2015.pdf896 Kb30-09-2015
Scarica questo file (Modello B_istruzioni.pdf)Modello B_istruzioni.pdf228 Kb30-09-2015
Scarica questo file (fogli di calcolo.zip)fogli di calcolo.zip1481 Kb30-09-2015