Scorrimento C.O. DS come si risolve il problema

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia

Ufficio VII– Ambito territoriale di Lecco

Scorrimenti delle graduatorie delle procedure concorsuali

DM 31/03/1999, DM 01/04/1999, DDG 82/12: disponibilità.

In allegato la tabella

^=^=^=^=^=^=^=^=^

Sommario:

-    Procedura Nazionale del piano straordinario di assunzioni. Le domande dal 28 luglio al 14 agosto 2015

-    Corso di formazione intensivo per risolvere contenzioso concorsi a dirigente scolastico - Emanato il DM

-    Scuole paritarie - CCNL Aninsei: ipotesi di verbale di accordo istituti aderenti a CESD

*        PROCEDURA NAZIONALE DEL PIANO STRAORDINARIO DI ASSUNZIONI. LE DOMANDE DAL 28 LUGLIO AL 14 AGOSTO 2015

Vi comunichiamo che, oggi 21/07/2015, il MIUR ha inviato alle OO.SS. il Decreto Direttoriale prot. n. 767 del 17/07/2015, relativo alla indizione delle procedure di assunzione del personale docente in attuazione dell’art. 1 comma 95, della L. 13/07/2015 n. 107, “Riforma del sistema Nazionale del sistema e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”.

Contestualmente il bando è stato pubblicato sul sito del MIUR.

Nel rinviarvi ad un attenta lettura del decreto direttoriale, ve ne evidenziamo alcuni aspetti, relativi alla presentazione delle domande e alla decorrenza della nomina e assegnazione di sede.

All’art. 4 del Bando, relativo a “DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL PIANO ASSUNZIONALE: TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE”, si prevede la pubblicazione di uno specifico avviso, avente valore di notifica, sulla Gazzetta Ufficiale del 21/07/2015 – IV serie speciale .

Coloro che, appartenenti all’art. 2, comma 1 lett. a) del D.D. (i soggetti iscritti a pieno titolo, alla data di entrata in vigore della presente legge, nelle graduatorie del concorso pubblico per titoli ed esami a posti e cattedre bandito con D.D. n. 82 del 24/9/2012) e art. 2, comma 1, lettera b) del D.D. (i soggetti iscritti a pieno titolo, alla data di entrata in vigore della legge 107/2015, nelle graduatorie ad esaurimento del personale docente), intendono partecipare alle fasi relative alle procedure nazionali del piano straordinario di assunzioni di cui all'articolo 1, comma 98, lettere b) e c), della Legge, devono presentare un'unica domanda, esclusivamente attraverso Polis - "Presentazione Online delle Istanze", reperibile sulla homepage del sito internet del MIUR www.istruzione.it.

Non saranno prese in considerazione domande presentate con modalità diversa.

Le comunicazioni con i soggetti destinatari del piano straordinario di assunzioni, la domanda di assunzione, l’indicazione delle preferenze, la proposta di assunzione, l'accettazione o la rinuncia, avvengono esclusivamente attraverso l'uso del sistema informativo gestito dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e Ricerca.

I soggetti appartenenti ad entrambe le categorie previste all'articolo 2, comma 1, lettere a) e b) del D.D., optano, con la domanda, per quale delle due categorie intendono essere trattati, (come previsto dall’art. 1, comma 97 della Legge).

Coloro che presentano domanda, se forniti della specifica specializzazione, esprimono l'ordine di preferenza tra posti di sostegno e posti comuni.

Gli aspiranti esprimono, inoltre, l'ordine di preferenza tra tutte le province, a livello nazionale.

Le domande possono essere presentate dalle ore 9.00 del 28 luglio 2015 e fino alle ore 14.00 del 14 agosto 2015.

All’art. 5 – TRATTAZIONE DELLE DOMANDE – PROCEDURA DI ASSUNZIONE - si chiarisce che all'assunzione si provvede scorrendo l'elenco di tutte le iscrizioni nelle graduatorie, dando priorità ai soggetti inseriti nelle graduatorie del concorso 2012, rispetto a coloro che sono iscritti nelle graduatorie ad esaurimento, e, in subordine, in base al punteggio posseduto per ciascuna classe di concorso.

Inoltre, si prevede che “per ciascuna iscrizione in graduatoria e secondo l'ordine di cui al comma precedente, la provincia e la tipologia di posto su cui ciascun soggetto è assunto, sono determinate scorrendo, nell’ordine, le province secondo le preferenze indicate e, per ciascuna provincia, la tipologia di posto secondo la preferenza indicata”.

All’articolo 6 - ACCETTAZIONE E RINUNCIA – si prevede che l’accettazione della proposta di assunzione (per provincia, grado di istruzione, classe di concorso, tipo posto) va effettuata entro dieci giorni dalla data della sua ricezione, sempre attraverso l’uso del sistema informativo gestito dal MIUR.

Coloro che non accettino, nel termine perentorio di 10 giorni e con le modalità indicate, non possono ottenere altra proposta di assunzione a tempo indeterminato (che avverrà esclusivamente tramite il sistema informativo del MIUR), ai sensi del piano straordinario di assunzioni.

Inoltre, non partecipano alle fasi successive e sono cancellati dalle rispettive graduatorie, coloro che non accettano la proposta di assunzione effettuata in una delle fasi del piano straordinario.

All’articolo 7 - DECORRENZA DI NOMINA E ASSEGNAZIONE DI SEDE – si prevede l’immediata presa di servizio per le nomine effettuate entro il 15 settembre 2015; invece, per le nomine effettuate successivamente a tale data, l'assegnazione della sede avverrà al termine della relativa fase, a meno che l'aspirante nominato in ruolo sia impegnato in supplenza annuale (in tal caso l'assegnazione avverrà dal 1° settembre 2016) o in supplenza sino al termine delle attività didattiche (in tal caso assegnazione della sede avverrà al 1° luglio 2016).

La decorrenza economica del contratto di lavoro è subordinata alla effettiva presa di servizio presso la sede assegnata.

Il MIUR, nel pubblicare sul sito il bando per la procedura nazionale prevista dal decreto, ha chiarito, tra l’altro, quanto riportiamo di seguito integralmente:

Le fasi delle assunzioni

Il Ministero ha già avviato la fase a normativa vigente per l'assunzione a tempo indeterminato di 36.627 docenti (21.880 su posti comuni e 14.747 su posti di sostegno). I posti saranno coperti con docenti delle Graduatorie ad esaurimento (Gae) e delle Graduatorie dei concorsi. Si tratta della cosiddetta fase 'zero', che si svolge con le vecchie regole. I posti residui verranno riassegnati nelle fasi successive.

Nella fase A, la prima prevista dal Piano straordinario di assunzioni della Buona Scuola, saranno attribuiti i 10.849 posti vacanti e disponibili e quelli residui della cosiddetta fase 'zero'. Partecipano gli iscritti nelle Gae e gli iscritti nelle graduatorie del concorso del 2012. Queste fasi si chiuderanno entro la metà di agosto. Se ne occuperanno gli Uffici Scolastici Regionali (Usr).

I posti che ancora residueranno saranno attribuiti nella fase B, di carattere nazionale. La platea degli interessati è sempre quella delle Gae e delle graduatorie del concorso del 2012. Ma per partecipare a questa fase bisognerà aver presentato apposita domanda secondo il bando pubblicato oggi dal Miur: i posti, in questo caso, rientrano nella procedura nazionale di assegnazione. Poiché le fasi precedenti al momento di apertura delle domande saranno ancora in corso, è opportuno che tutti gli interessati si iscrivano alla procedura nazionale, tenendo presente che, comunque, chi poi sarà assunto nelle fasi zero e A non parteciperà alle fasi B e C. I docenti in possesso di specializzazione potranno scegliere se privilegiare la nomina su posto di sostegno.

Tutti coloro che faranno domanda dovranno mettere in ordine di preferenza tutte le province d'Italia. Le nomine avverranno in modo centralizzato, con procedura informatizzata. I docenti potranno accettare o meno l'offerta ricevuta. In caso di accettazione, l'Usr di riferimento indicherà la sede di servizio. Chi rinuncia non sarà destinatario di ulteriori proposte di assunzione. L'obiettivo del Miur è coprire tutte le cattedre vacanti entro l'avvio delle lezioni, per garantire agli studenti di trovare a scuola i loro insegnanti e poter cominciare serenamente l'anno scolastico.

Successivamente (fase C) si assegneranno i 55.258 posti del potenziamento, quelli che servono a rafforzare e ampliare l'offerta formativa. Anche in questo caso la procedura coinvolgerà gli iscritti nelle Gae e nelle graduatorie del concorso 2012 che hanno già presentato la domanda nella fase B per la procedura nazionale. Le scuole, tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre, esprimeranno i propri fabbisogni relativi all'organico del potenziamento. Gli Usr incroceranno le loro richieste con la platea dei candidati ancora non assunti.

*    CORSO DI FORMAZIONE INTENSIVO PER RISOLVERE CONTENZIOSO CONCORSI A DIRIGENTE SCOLASTICO - EMANATO IL DM

E' stata emanata in data odierna la nota prot. 21542 di trasmissione del D.M. prot n. 499 del 20/07/2015 “Modalità di svolgimento di un corso intensivo di formazione e della relativa prova scritta finale, ai sensi dell'articolo 1, comma 87, della legge 13 luglio 2015, n. 107, ovvero della sessione speciale di esame di cui all'articolo 1, comma 90, della legge 13 luglio 2015, n. 107”, recante le istruzioni per l'attuazione dei commi dall'87 al 90 della legge 107/2015.

Il corso (art. 1)

Il corso avrà una durata di 80 ore complessive. I soggetti che frequentino il corso per almeno65 ore, sono ammessi alla prova scritta di cui all'art.3.

Le aree formative oggetto del corso sono indicate nella lettera b).

La prova scritta (art. 3)

Sono ammessi a sostenere la prova scritta i soggetti individuati nell'art. 4 con la distinzione ivi prevista.

La prova scritta consisterà nella trattazione di un argomento tra quelli oggetto del corso, il tempo a disposizione sarà di sei ore.

La prova si intenderà superata con la votazione di almeno 21/30.

La graduatoria dei vincitori, nell'ordine del punteggio ottenuto nella prova, costituisce elenco aggiuntivo alle rispettive graduatorie regionali di cui al concorso del 2011.

Saranno assunti i soggetti che hanno ottenuto il punteggio minimo previsto, secondo il regime autorizzatorio previsto dalla normativa vigente.

I soggetti destinatari (art. 4) Testo integrale

“1. Gli uffici scolastici regionali individuano i soggetti di cui all'art. 1, comma 88, lettera a) e b), della legge, e ne trasmettono i nominativi entro il 24 luglio 2015, in elenchi separati, alla Direzione generale per il personale scolastico.

2. L'elenco di cui al comma 1, per i soggetti di cui all'art. 1, comma 88, lettera a), individua altresì i soggetti destinatari della procedura di cui all'art.1, comma 90, della legge, disciplinata dall'art. 5 del presente decreto.”    

Sessione speciale di esame (prova orale) art.5

I soggetti di cui all'art. 4, comma 2, sono ammessi a sostenere direttamente una prova orale sull'esperienza maturata, anche in ordine alla valutazione sostenuta, nel corso del servizio prestato in qualità di dirigente scolastico.

Anche in questo caso la prova si intende superata se si consegue un punteggio minimo di 21/30.

Per i vincitori è prevista la conferma del contratto di lavoro nell'attuale sede di servizio fino al naturale termine.

*    SCUOLE PARITARIE - CCNL ANINSEI: IPOTESI DI VERBALE DI ACCORDO ISTITUTI ADERENTI A CESD

Lo scorso 17 luglio 2015, presso la sede dell’ANINSEI - Confindustria Federvarie a Roma, l’ANINSEI-Confindustria Federvarie e le OO.SS. FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS-CONF.SAL hanno firmato l’ipotesi di CCNL 2013-2018 che disciplina il trattamento normativo ed economico per il personale direttivo, docente, educativo, amministrativo, tecnico ed ausiliario occupato nelle scuole non statali.

 

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (Disponibilità Concorsi   1999.pdf)Disponibilità Concorsi 1999.pdf339 Kb22-07-2015