Bando MIUR fase A B C Utilizzazioni infanzia primaria

PRIMA LETTURA

IMMISSIONI IN RUOLO

BANDO MIUR: fase A B C

Sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

è stato pubblicato il bando per l’iscrizione alla procedura nazionale

del Piano straordinario di assunzioni previsto dalla legge ‘Buona Scuola’

Le domande vanno presentate fra le ore 9.00 del 28 luglio e le ore 14.00 del 14 agosto 2015 attraverso il sistema di Istanze on line del Miur, raggiungibile dalla home page www.istruzione.it. Nel periodo di invio delle domande sarà disponibile un servizio di assistenza telefonica dedicato. La procedura riguarda i 55.258 nuovi posti del potenziamento, di cui 6.446 destinati al rafforzamento del sostegno. A questi si sommeranno i posti non assegnati eventualmente vacanti a seguito delle assunzioni sul turn over (36.627) e sui restanti posti disponibili (10.849). In totale quest’anno saranno102.734 le assunzioni effettuate dallo Stato nella scuola.

Le fasi delle assunzioni

Il Ministero ha già avviato la prima fase, secondo la normativa vigente, per l’assunzione a tempo indeterminato di 36.627 docenti (21.880 su posti comuni e 14.747 su posti di sostegno). I posti saranno coperti con docenti delle Graduatorie ad esaurimento (Gae) e delle Graduatorie dei concorsi. Si tratta della cosiddetta fase ‘zero’, che si svolge con le vecchie regole. I posti residui verranno riassegnati nelle fasi successive.

Nella fase A, la prima prevista dal Piano straordinario di assunzioni della Buona Scuola, saranno attribuiti i 10.849 posti vacanti e disponibili e quelli residui della cosiddetta fase ‘zero’. Partecipano gli iscritti nelle Gae e gli iscritti nelle graduatorie del concorso del 2012. Queste fasi si chiuderanno entro la metà di agosto. Se ne occuperanno gli Uffici Scolastici Regionali (Usr).

I posti che ancora residueranno saranno attribuiti nella fase B, di carattere nazionale. La platea degli interessati è sempre quella delle Gae e delle graduatorie del concorso del 2012. Ma per partecipare a questa fase bisognerà aver presentato apposita domandasecondo il bando pubblicato oggi dal Miur: i posti, in questo caso, rientrano nella procedura nazionale di assegnazione. Poiché le fasi precedenti al momento di apertura delle domande saranno ancora in corso, è opportuno che tutti gli interessati si iscrivano alla procedura nazionale, tenendo presente che, comunque, chi poi sarà assunto nelle fasi zero e A non parteciperà alle fasi B e C. I docenti in possesso di specializzazione potranno scegliere se privilegiare la nomina su posto di sostegno.

Tutti coloro che faranno domanda dovranno mettere in ordine di preferenza tutte le province d’Italia. Le nomine avverranno in modo centralizzato, con procedura informatizzata. I docenti potranno accettare o meno l’offerta ricevuta. In caso di accettazione, l’Usr di riferimento indicherà la sede di servizio. Chi rinuncia non sarà destinatario di ulteriori proposte di assunzione. L’obiettivo del Miur è coprire tutte le cattedre vacanti entro l’avvio delle lezioni, per garantire agli studenti di trovare a scuola i loro insegnanti e poter cominciare serenamente l’anno scolastico.

Successivamente (fase C) si assegneranno i 55.258 posti del potenziamento, quelli che servono a rafforzare e ampliare l’offerta formativa. Anche in questo caso la procedura coinvolgerà gli iscritti nelle Gae e nelle graduatorie del concorso 2012 che hanno già presentato la domanda nella fase B per la procedura nazionale. Le scuole, tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, esprimeranno i propri fabbisogni relativi all’organico del potenziamento. Gli Usr incroceranno le loro richieste con la platea dei candidati ancora non assunti.

 

In allegato il BANDO MIUR

 

^=^=^=^=^=^=^=^=^

 

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio III – Ambito Territoriale di Bergamo
Via Pradello, 12 – 24121 Bergamo

 

Elenchi domande di utilizzazione ed esclusi e graduatorie provvisorie assegnazioni provvisorie provinciali ed esclusi - scuola infanzia e primaria 2015-16

 

In allegato gli elenchi

 

^=^=^=^=^=^=^=^=^

Sommario:

-    Graduatorie di istituto: istanze di scelta delle sedi di aspiranti non appartenenti a paesi dell’unione europea (D.M. 16 aprile 2015, n. 223)

-    Prolungamento del congedo parentale per figli con disabilità in situazione di gravità - Elevazione dei limiti temporali di fruibilità da 8 a 12 anni – Messaggio Inps

-    Agenda incontri

 

*    GRADUATORIE DI ISTITUTO: ISTANZE DI SCELTA DELLE SEDI DI ASPIRANTI NON APPARTENENTI A PAESI DELL’UNIONE EUROPEA (D.M. 16 APRILE 2015, N. 223)

Vi informiamo che il Miur ha emanato, in data 16 luglio 2015, la nota prot. 21022, avente per oggetto: “Graduatorie di istituto personale docente ed educativo. D.M. 16 aprile 2015. n. 223. Istanze di scelta delle sedi da parte di aspiranti non appartenenti a Paesi dell’Unione Europea”.

Tale nota, che fa seguito alle note prott. n. 11922 del 20 aprile 2015 e n. 12896 del 29 aprile 2015, comunica che a partire dal 16 luglio e fino al 31 luglio 2015, i docenti non appartenenti a Paesi dell’Unione Europea che abbiano presentato domanda di inclusione nelle graduatorie di istituto ai sensi del D.M. 16 aprile 2015 n 223, possono presentare l’istanza di scelta delle sedi, in modalità cartacea, compilando il modello B allegato alla nota.

Il modello dovrà essere inviato con raccomandata A/R o consegnato a mano alla scuola destinataria dei modelli A1 e/o A2, (già inviati entro la data del 29 maggio 2015), con rilascio di ricevuta da parte della scuola o potrà essere inviato, in formato digitale tramite PEC, all’indirizzo di posta elettronica dell’Istituzione Scolastica.

Le sedi esprimibili sono le medesime sedi dell’anno scolastico 2014-15, presenti al link https://miurjb5.pubblica.istruzione.it/VisSediEspr/. Tali sedi verranno adeguate, in conseguenza dei dimensionamenti per l’a.s. 2015/2016, insieme a quelle espresse dai docenti già inseriti in graduatoria entro il 23 giugno 2014.

Licei Musicali

I docenti che hanno titolo all’inclusione nelle graduatorie delle classi di concorso A031, A032 ed A077, che abbiano richiesto tra le preferenze i Licei Musicali per gli insegnamenti non ancora ricompresi in specifiche classi di concorso, dovranno compilare, entro il 31 luglio 2015, anche il modello B/1, che dovranno trasmettere con raccomandata A/R, consegna a mano con ricevuta o via PEC in formato digitale, ad uno dei Licei musicali e/o coreutici indicati nel modello B.

*    PROLUNGAMENTO DEL CONGEDO PARENTALE PER FIGLI CON DISABILITÀ IN SITUAZIONE DI GRAVITÀ - ELEVAZIONE DEI LIMITI TEMPORALI DI FRUIBILITÀ DA 8 A 12 ANNI – MESSAGGIO INPS

Come è noto, il Decreto Legislativo 15 giugno 2015, n. 80, emanato in attuazione dell’articolo 1 commi 8 e 9 della legge 10 dicembre 2014, n. 183” apporta, in via sperimentale per il solo anno 2015, modifiche al Decreto Legislativo n. 151 del 26 marzo 2001.

Con tali disposizioni vengono apportate modifiche agli artt. 33 e 36 del D.Lgs. n. 151/2001, prevedendo:

-      il prolungamento del normale congedo (legge n. 104/1992);

-      entro il dodicesimo anno di vita del figlio con disabilità in situazione di gravità;

-      l’ampliamento dell’arco temporale entro cui fruire del prolungamento del congedo parentale trova applicazione anche per i casi di adozione, nazionale e internazionale, e di affidamento.

A riguardo, l’Inps, con il messaggio n. 4805 del 16/7/2015, ha precisato che:

  • i giorni fruiti fino al dodicesimo anno di vita del bambino – o fino al dodicesimo anno dall’ingresso in famiglia del minore in caso di adozione o affidamento - a titolo di congedo parentale ordinario e di prolungamento del congedo parentale non possono superare in totale i tre anni, con diritto per tutto il periodo alla indennità economica pari al 30% della retribuzione;
  • i benefici previsti in favore dei genitori lavoratori per l’assistenza a figli con disabilità in situazione di gravità in alternativa al prolungamento del congedo parentale di cui all’art. 33 del Decreto Legislativo n. 151/2001, sono:

ü  tre giorni di permesso mensile, oppure le ore di riposo giornaliere per bambini, anche adottivi o affidati, fino a 3 anni di età;

ü  tre giorni di permesso mensile per bambini tra i 3 e i 12 anni di vita, oppure tra i 3 anni di vita e fino a 12 anni dall’ingresso in famiglia in caso di adozione o affidamento.

  • a partire dal compimento del dodicesimo anno di età del figlio biologico, e dal dodicesimo anno dall’ingresso in famiglia del minore adottato o affidato, si ricorda che i genitori possono fruire esclusivamente dei tre giorni di permesso mensile;
  • ai sensi dell’art. 26, comma 2, del suddetto decreto legislativo n.80/2015, il nuovo disposto normativo si applica in via sperimentale esclusivamente per il solo anno 2015 e per le sole giornate di astensione riconosciute nell’anno 2015 medesimo;
  • il decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 80, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.144 del 24 giugno, è entrato in vigore il 25 giugno 2015.

*    AGENDA INCONTRI

MIUR – 23 lug. 2015 – h. 15.30 -     Comparto scuola:

                                                         anno scolastico 2012/2014: applicazione art. 86 del CCNL 27 novembre 2007 – Ipotesi CCNI stipulato il 26 settembre 2013.

MIUR – 23 lug. 2015 – h. 15.30 -     Comparto scuola:

                                                         criteri quantificazione MOF a.s. 2015/2016.