NOMINE fase 0 Riapertura domande assegnaszione provvisoria

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio III – Ambito Territoriale di Bergamo
Via Pradello, 12 – 24121 Bergamo

L’Ambito territoriale di Bergamo ha pubblicato il decreto di ripartizione del contingente provinciale relativo ai contratti individuali di lavoro a tempo indeterminato( fase 0 ) del personale docente di ogni ordine e grado da stipulare per l’ anno scolastico 2015/2016

 

In allegato il decreto, la tabella del contingente e la modulistica

 

^=^=^=^=^=^=^=^=^

Riunione per i neo assunti in ruolo

martedì 25 agosto dalle ore 16,30

giovedì 27 agosto dalle ore16,30

venerdì 28 agosto dalle ore 16,30

lunedì 31 agosto dalle ore 16,30

Sede SNALS via Matris Domini,8 a Bergamo

La riunione è strutturata a gruppi ristretti per favorire il feed-back. PRENOTATEVI !!! 035 245986

Illustrazione documenti di rito cartacei ed on-line

Il periodo di prova: gli adempimenti, il tutor, la tesina

 

^=^=^=^=^=^=^=^=^

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

 

Riapertura termini per la presentazione delle domande di assegnazione provvisoria interprovinciale per il personale docente

 

In allegato la circolare e la modulistica

^=^=^=^=^=^=^=^=^

Sommario:

-    Incontro al Miur sulla fase applicativa della legge 107/2015 “Buona Scuola

-    Organico di fatto personale docente – Incontro di livello politico al Miur

-    Riapertura termini presentazione domande di assegnazione provvisoria interprovinciale personale docente – Emanata nota Miur

-    Pubblicata in G.U. del 15 luglio 2015 n. 162 la “Buona Scuola”

-    I ricorsi SNALS-CONFSAL contro la “Buona Scuola”

*     INCONTRO AL MIUR SULLA FASE APPLICATIVA DELLA LEGGE 107/2015 “BUONA SCUOLA

Si è svolto nella tarda mattina un incontro al MIUR durante il quale il Direttore Generale del Personale, Dott.sa Novelli, ha illustrato le principali linee operative che l’amministrazione intende seguire per dare esecuzione a quanto disposto dalla legge. I punti principali si possono così sintetizzare:

  • il      piano straordinario di assunzioni sarà indetto sul piano amministrativo      con un DDG, atto di competenza del Direttore Generale;
  • l’avviso,      previsto al comma 103, dovrebbe essere pubblicato sulla G.U. dei      concorsi probabilmente martedì 21 o      al massimo venerdì 24;
  • l’amministrazione      intende procedere all’individuazione dei nominati in ruolo, secondo le      vigenti procedure e percentuali paritetiche (inclusi nelle GAE e vincitori      di concorso) in relazione ai posti vacanti e disponibili pari al numero      del turnover, e quella del comma 98 a) ulteriori posti vacanti e      disponibili da attribuire ad aspiranti compresi nelle GAE o nelle      graduatorie del concorso 2012 nei rispettivi livelli territoriali di      inserimento, entro il 14 Agosto;
  • l’assegnazione      della scuola (sede provvisoria) dove svolgere l’anno di prova sarà data,      anche successivamente, a livello territoriale;
  • le      domande per partecipare alla procedura nazionale di cui al comma 100      dovranno essere prodotte, dai soggetti di cui al comma 98- lett. b) e c), dal 28 luglio al 14 agosto      entro le ore 14 tramite il sistema POLIS. La domanda dovrà essere      inoltrata per via telematica solo per mezzo di POLIS e dovrebbe per ciascun      aspirante, delle GAE o del concorso 2012, automaticamente proporre i dati,      desunti dalle graduatorie in cui è incluso. L’interessato vi accede con la      propria password. Verranno proposte automaticamente tutte le provincie e      l’interessato dovrà graduarle tutte obbligatoriamente come previsto dalla      legge, diversamente il sistema non chiude la domanda e non la accetta.      L’aspirante dovrà, altresì, indicare altre eventuali preferenze, quali, ad      esempio: se privilegia il sostegno (se specializzato) o i posti normali      oppure se privilegia il concorso 2012 o le GAE (nel caso possieda entrambi i      requisiti)….;
  • chi      è inserito con riserva nelle graduatorie o non è inserito o è di ruolo non      potrà produrre domanda e il sistema rifiuterà automaticamente      l’acquisizione;
  • l’individuazione      del personale di cui al comma 98 b)      e c), da nominare in ruolo e la provincia a cui assegnarlo sarà fatta in      base alle domande acquisite rispettando le indicazioni fornite nelle      stesse a seguito di una procedura automatica informatizzata secondo, si      potrebbe dire, la logica seguita per i trasferimenti.

*    ORGANICO DI FATTO PERSONALE DOCENTE – INCONTRO DI LIVELLO POLITICO AL MIUR

Vi comunichiamo che, nel primissimo pomeriggio di oggi 16 luglio 2015, a seguito dell’impegno assunto dal sottosegretario on. Davide Faraone, nell’incontro relativo agli organici del personale ATA, si è tenuto al Miur un incontro, a livello politico, per fare il punto sulla situazione degli organici di fatto del personale docente.

L’incontro era stato fissato a seguito delle richieste effettuate, nella riunione del 14 luglio, dalla delegazione SNALS-CONFSAL e da quella delle altre OO.SS., preoccupate, in conseguenza dell’emanazione della nota prot. 19400 del 3 luglio 2015, avente per oggetto: “A.s. 2015/2016 – Adeguamento degli organici di diritto del personale docente alle situazioni di fatto”, con la quale sono state impartite istruzioni ed indicazioni in materia di adeguamento delle consistenze degli organici di diritto alle situazioni di fatto.

Tale nota ha previsto, tra l’altro, che non si può superare, nella formulazione dell’organico di fatto, il numero complessivo di posti assegnati nell’organico di fatto per l’a.s. 2014/2015, pari a un totale nazionale di 628.067 posti di personale docente, da ripartirsi secondo un contingente numerico di posti assegnato alle singole regioni.

In particolare, nel corso dell’informativa tenutasi al Miur presso la direzione generale del personale della scuola, in predisposizione della C.M., la nostra delegazione non aveva condiviso i criteri forniti dalla delegazione di parte pubblica nell’attuazione del riparto dei posti, ritenendoli non equi.

Come avevamo già comunicato in data 14 luglio alle nostre strutture territoriali, anche a seguito delle pressanti richieste del nostro sindacato, derivanti dalle comunicazioni e richieste dei nostri segretari regionali e provinciali, il Miur ha stabilito di autorizzare una integrazione della consistenza, prevista attualmente per l’organico di fatto, in presenza di motivate richieste effettuate dai direttori generali degli UU.SS.RR.. Il Ministero, però, non aveva ancora comunicato la consistenza dell’integrazione effettuata per le singole regioni che ne abbiano formulato richiesta.

Alla riunione ha partecipato il vice capo di gabinetto del Miur, dott. Rocco Pinneri, che ha comunicato che il sottosegretario Faraone non avrebbe partecipato all’incontro, in quanto impegnato in altra riunione.

Il dott. Pinneri ha confermato alle OO.SS. che il Ministero ha stanziato un nuovo numero di posti, in deroga al tetto dei 628.067 previsti dalla citata nota 19400, per soddisfare le esigenze di garanzia del diritto all’istruzione degli alunni e per evitare classi sovraffollate. Il dott. Pinneri ha informato che tale integrazione sarà comunicata, a brevissimo, ai direttori degli UU.SS.RR., in accoglimento di tutte le richieste effettuate dagli stessi, determinate dalle finalità sopra descritte.

Nell’incontro odierno la nostra delegazione ha preso atto, con soddisfazione, delle integrazioni autorizzate ed ha chiesto al vice capo di gabinetto, dott. Pinneri, conferma se proprio tutte le richieste effettuate dagli UU.SS.RR. fossero state accolte.

Inoltre ha:

-      richiesto di trovare una soluzione adeguata per l’ampliamento dell’organico di fatto, con particolare riguardo a quelle regioni che, a seguito del riparto dei posti di tale organico, hanno subito dei veri e propri tagli;

-      evidenziato, ancora una volta, che, tra l’altro, nell’a.s. 2015/2016, a seguito dei tagli introdotti dalla legge di stabilità, sarà effettuato l’azzeramento degli esoneri e dei semi-esoneri dei vicari e che le scuole avranno gravi difficoltà sul piano organizzativo, soprattutto nella predisposizione dei primi adempimenti conseguenti all’attuazione della legge sulla Buona Scuola; conseguentemente, ha chiesto di garantire ulteriori posti aggiuntivi a quelle istituzioni scolastiche colpite dalle conseguenze negative della legge di stabilità con l’eliminazione degli esoneri e semi-esoneri dei vicari;

-      chiesto una informativa puntuale, da parte della Direzione Generale del personale della scuola, sul contingente dei posti aggiuntivi assegnati dal MIUR alle singole regioni, in organico di fatto, sia per il personale docente che per il personale ATA, ricordando che tale informativa fa parte delle prerogative sindacali, ai sensi del vigente CCNL.

Il dott. Pinneri ha ribadito che sono state accolte solo tutte le richieste dei posti effettuate dagli UU.SS.RR., finalizzate a garantire il diritto all’istruzione degli alunni e per evitare classi sovraffollate. Ha precisato che, invece, non è stato possibile soddisfare altre richieste effettuate da parte di alcuni UU.SS.RR., che hanno inoltrato con le proprie esigenze di ampliamento dei posti, richieste effettuate dall’Ente Regione, per soddisfare altre esigenze di istruzione, per le quali si rende impossibile l’accoglimento, in difetto di specifici strumenti normativi.

Inoltre, nel corso della riunione, è stato rappresentato che è all’attenzione del livello politico del Miur e del sottosegretario Faraone il problema dei mancati esoneri dei vicari e si sta tentando di trovare una soluzione per ovviare alle disfunzioni derivanti dalla eliminazione degli esoneri e semiesoneri dei vicari, a seguito della legge di stabilità.

*    RIAPERTURA TERMINI PRESENTAZIONE DOMANDE DI ASSEGNAZIONE PROVVISORIA INTERPROVINCIALE PERSONALE DOCENTE – EMANATA NOTA MIUR

Vi comunichiamo che oggi, 16 luglio 2015, il Miur ha emanato la nota n. 21129, indirizzata ai Direttori degli UU.SS.RR., avente per oggetto: “Riapertura termini presentazione domande di assegnazione provvisoria interprovinciale personale docente”.

La nota ricorda che la legge n. 107/2015, pubblicata sulla G.U. del 15 luglio 2015, ha previsto, per le operazioni di assegnazione provvisoria per l’a.s. 2015/2016, per i docenti assunti a tempo indeterminato entro l’a.s. 2014/2015, la deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia di assunzione a tempo indeterminato.

Viene, pertanto, prevista una necessaria riapertura dei termini per la presentazione delle domande del personale docente della scuola primaria, dell’infanzia, nonché della scuola secondaria di I e II grado. In via eccezionale le domande saranno prodotte, in forma cartacea, con l’utilizzo dei modelli già previsti per le ordinarie assegnazioni interprovinciali.

Le domande (che possono essere presentate soltanto dai soggetti fino ad ora sottoposti al vincolo triennale), potranno essere prodotte, a partire dalla data odierna e fino al 27 luglio compreso, con riferimento alla data di spedizione in caso di invio tramite posta raccomandata; le stesse saranno presentate direttamente agli ambiti territoriali della provincia richiesta e, per conoscenza, a quella di attuale titolarità; saranno valutate e considerate al pari delle altre domande di assegnazione provvisoria già presentate, secondo quanto previsto dall’ipotesi di CCNI 13/5/2015 e salvaguardando i contingenti stabiliti per l’immissione in ruolo.

*    PUBBLICATA IN G.U. DEL 15 LUGLIO 2015 N. 162 LA “BUONA SCUOLA

La Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale. Serie Generale, n. 162 del 15 luglio 2015.

E’ la legge n. 107 del 13 luglio 2015, in vigore dal 16 luglio.

In allegato la LEGGE