elezioni CSPI La Buona Scuola Organico ATA

Elezioni CSPI: successo delle liste SNALS-Confsal


La Segreteria Generale ringrazia tutti gli elettori che ci hanno confermato la loro fiducia ed invia ai neo consiglieri le congratulazioni per la nomina e gli auguri di buon lavoro.

Il Miur ha pubblicato il dato definitivo delle votazioni per l'elezione del nuovo Consiglio superiore della pubblica istruzione (D.M. 5268 del 10/6/2015 “Proclamazione degli eletti” file compresso).

Le liste dello SNALS-Confsal hanno riportato un ottimo risultato che si è concretizzato nell'elezione  di Daniela Margiottaper la componente docente per la scuola primaria, Laura Bigelliper la scuola secondaria di I grado e di Antonio Albanoper la scuola secondaria di II grado.

Lo SNALS-Confsal è  la seconda forza sindacale per seggi conquistati e la terza per numero di voti conseguiti.

E' un risultato che premia la coerenza della nostra linea a favore della scuola e del suo personale e l'impegno profuso da tutte le strutture, a livello a nazionale e territoriale, nell'averla comunicata con efficacia in tutte le scuole.

La Segreteria Generale ringrazia tutti gli elettori che ci hanno confermato la loro fiducia  ed invia ai neo consiglieri le congratulazioni per la nomina insieme agli auguri di buon lavoro.

^=^=^=^=^=^=^=^=^

Lezioni concluse

Gli obblighi per i docenti non impegnati negli esami

Il documento in allegato

^=^=^=^=^=^=^=^=^

DDL “LA BUONA SCUOLA”: RICHIESTA UNITARIA DI INCONTRO E DI SOSPENSIONE DI TUTTE LE INIZIATIVE IN ATTO DA PARTE DEL MIUR E DELLE DIREZIONI REGIONALI

Il documento in allegato

^=^=^=^=^=^=^=^=^

*     ORGANICI – RICHIESTA UNITARIA TAVOLO CONCERTAZIONE

Si, trascrive, di seguito, la richiesta unitaria inoltrata al MIUR:

Capo Dipartimento per il sistema educativo

di istruzione e formazione

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

D.ssa M. Assunta Novelli

Direttore generale per il personale scolastico

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

R O M A

Oggetto: organici - Richiesta tavolo concertazione

Preso atto dell’informazione fornita nel corso dell’incontro che si è svolto nella mattinata di giovedì 11 giugno 2015, riguardante i criteri per la definizione e la distribuzione degli organici del personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario, le scriventi Organizzazioni sindacali chiedono, ai sensi dell’articolo 5, comma 2, del CCNL del 27 novembre 2007, l’attivazione di un tavolo di concertazione su tale materia in quanto i parametri con cui si sono determinate le riduzioni non trovano supporto in alcun atto legislativo e normativo definitivo.

Si rimane in attesa della convocazione, nei termini prescritti dal citato articolo 5 comma 2, al fine di affrontare sollecitamente i problemi emersi dall’esame della documentazione fornita nel corso dell’incontro.

Distinti saluti

FLC CGIL

Domenico Pantaleo

CISL SCUOLA

Francesco Scrima

UIL SCUOLA

Massimo Di Menna

SNALS CONFSAL

Marco Paolo Nigi

GILDA UNAMS

Rino Di Meglio

 

        ORGANICO DIRITTO ATA – INCONTRO AL MIUR – CHIESTO IL RITIRO DELLA BOZZA PROPOSTA

La delegazione dello SNALS-CONFSAL ha, in premessa:

ü  evidenziato la gravissima scorrettezza della nota emanata prima della riunione in presenza di una convocazione in atto, che tra l’atro, sta correndo il rischio di far fare alle scuole operazioni non conformi a quelle che saranno poi operative per il prossimo anno scolastico ;

  • denunciato l’illegittimità di una tabella per la determinazione degli organici che è in iter di approvazione (si tratta di un regolamento che modifica il preesistente) con la certezza che ciò non avverrà in tempo utile né per le operazioni di definizione dell’organico di diritto né per l’inizio dell’anno scolastico 2015/16. E’ inaccettabile e non corretto rischiare di fare un lavoro a vuoto e, quindi, potrebbe essere opportuno per le scuole attendere per inserire i dati l’emanazione di norme certe e legittime;

ü  chiesto che venisse fornito uno sviluppo delle tabelle per ogni regione in modo da confrontare se l’ipotesi di attribuzione alle stesse fosse equilibrata o meno.

I rappresentanti del nostro sindacato hanno argomentato, tra l’altro, che:

  • la consistenza dell’organico di diritto del personale ATA è già attualmente insufficiente a soddisfare le esigenze delle scuole sia sul piano amministrativo che della vigilanza e sicurezza degli allievi. E’, quindi, assolutamente, inaccettabile la determinazione di un organico in contrazione che è vero, viene previsto dalla legge di stabilità, ma dovrebbe tener conto o, quantomeno prevedere una automatica correzione di reintegro posti in presenza dell’approvazione eventuale della legge “buona scuola ”che, secondo il testo attuale, comporterà apertura maggiore da parte delle scuole e maggiori oneri anche amministrativi. Tra l’altro, come successo in passato per molti casi di “risparmi” non conseguiti, sono previste anche in questo caso norme compensative di salvaguardia;
  • non si condivide l’accantonamento di una quota, prevista al 3%, da parte dei direttori regionali se non dopo aver garantito a tutte le istituzioni scolastiche almeno un organico pari a quello previsto dallo sviluppo delle tabelle. Si dovrebbe prevedere solo l’accantonamento della quota eventualmente eccedente lo sviluppo delle tabelle;
  • in relazione ai DSGA non è accettabile la stesura proposta che prevede, in caso di scelta tra abbinamento di sedi sottodimensionate e l’affidamento a un DSGA di ruolo, l’obbligo di ispirarsi a criteri che evitino l’aggravio di spesa, e questo sarebbe logico, ma non la precisazione che ciò deve avvenire anche con priorità rispetto al garantire le necessarie condizioni di funzionalità delle istituzioni scolastiche;
  • in relazione alla delicata tematica dei DSGA che dovranno operare su due istituzioni scolastiche   sono state chieste garanzie sull’immediata attivazione delle procedure (emanazione direttiva) per la sessione negoziale necessaria per estendere anche agli anni successivi al 2014/15 l’indennità mensile (214 euro lordi mensili) prevista dal CCNL 10/11/2014;
  • nel ricondurre al direttore regionale la competenza sulla gestione e utilizzo del personale esternalizzato si prevede il coinvolgimento per il piano finalizzato ad ottimizzarne l’impiego dei rappresentanti degli enti e dei consorzi, ma si esclude il coinvolgimento delle OO.SS. rappresentative del comparto e va ribadito, anche in questo punto che “il personale esterno all’amministrazione non può essere utilizzato in punti di erogazione del servizio che in precedenza non fruivano di servizi esternalizzati”

Da parte di tutti i rappresentanti delle altre OO.SS. sono state portate avanti tesi sostanzialmente coincidenti.

Unanimemente si è chiesto, quindi, di sospendere ogni procedura in atto e di non attivarne di nuove fino alla conclusione di questa fase. Infine è stato precisato che, se non perverranno in tempo utile risposte coerenti alle richieste avanzate, i sindacati, ai sensi del comma 2, art. 5, del vigente CCNL, attiveranno richiesta di concertazione.

NOMINE IN RUOLO PERSONALE ATA PER L’A.S. 2015/16

i rappresentanti dell’amministrazione hanno, nel corso della riunione, informato che è stata attivata la procedura autorizzativa per coprire con nuove nomine in ruolo il turnover: Questo non può che essere accolto positivamente, ma non fa venir meno la richiesta di prevedere anche per il personale ATA la definizione di un organico dell’autonomia su cui assicurare la stabilizzazione, anche se con la necessaria gradualità.

FONDI PER LA FORMAZIONE FINALIZZATA ALL’ATTRIBUZIONE DI NUOVE POSIZIONI ECONOMICHE

Sempre nel corso della riunione, l’amministrazione ha informato che sono stati chiesti fondi dalla legge 440/97 necessari per attivare la formazione prevista per l’attribuzione di posizioni economiche a seguito di surroga di precedenti beneficiari.

 

*     ATA: NO AI TAGLI DEGLI ORGANICI, SI ALL’ORGANICO DELL’AUTONOMIA - NOTA UNITARIA AL MIUR

Prima dell’incontro previsto per giovedì 11 giugno, il MIUR ha dato avvio alle procedure di acquisizione dei dati di organico di diritto per il 2015/2016 secondo parametri che attuano la riduzione di 2.020 posti prevista dalla legge di stabilità.

Lo SNALS-Confsal congiuntamente alle altre OO.SS. rappresentative, ritiene inaccettabile una riduzione di organico destinata ad accentuare le difficoltà già esistenti, con risorse che spesso non riescono a soddisfare le esigenze di funzionamento delle istituzioni scolastiche e la sicurezza degli allievi. In una nota unitaria, che di seguito riportiamo, le OO.SS. denunciano tale insostenibile situazione e diffidano il MIUR a non dare avvio a procedure senza aver prima svolto l’informativa alle organizzazioni sindacali, come previsto dal vigente CCNL.

COMUNICATO UNITARIO

Il Ministero, tramite la Direzione Generale per i sistemi informativi, ha emanato la nota prot. n. 1947 dell’8 giugno 2015 indirizzata ai propri uffici territoriali e alle istituzioni scolastiche, riguardante l’organico di diritto del personale ATA 2015/2016.

Nella suddetta comunicazione l’Amministrazione anticipa le indicazioni per l’acquisizione dei dati di organico secondo i nuovi parametri di calcolo, revisionati alla luce delle misure introdotte dalla legge di Stabilità 2015, che prevedono una riduzione di 2.020 unità di personale ATA.

La nota, infatti, fornisce istruzioni su come operare nel sistema informativo il taglio dei posti, prima ancora dello svolgimento dell’incontro d’informativa sindacale, previsto al Miur l’11 giugno 2015. Riteniamo questo fatto molto grave, dal momento che non si è ancora svolto su questo tema il tavolo di confronto con le Organizzazioni Sindacali.

Questo ulteriore taglio agli organici del personale ATA è inaccettabile e intendiamo denunciarne la gravità in quanto penalizza ulteriormente una situazione già gravemente compromessa.

Le norme proposte non garantiscono per nulla la “stabilità” della scuola, a cui da tempo manca un organico sufficiente ai propri bisogni basilari di funzionalità e sicurezza. Quanto proposto non consente di assicurare il regolare funzionamento della scuola all’avvio dell’anno scolastico.

Tutto questo è per noi inaccettabile.

Diffidiamo, pertanto, l’Amministrazione dal procedere con questi atti e di desistere dall’avviare procedure prima ancora di aver incontrato le Organizzazioni Sindacali, che intendono essere ascoltate in merito.

In difetto, si preannuncia la richiesta di procedura di esame ai sensi dell’art. 5 – comma 2 del CCNL Scuola

Roma, 10 giugno 2015

FLC CGIL

Domenico   Pantaleo

CISL Scuola

Francesco   Scrima

UIL Scuola

Massimo Di   Menna

SNALS Confsal

Marco Paolo   Nigi

GILDA Unams

Rino Di   Meglio

 

  AGGIORNAMENTO DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO VALEVOLI PER IL TRIENNIO SCOLASTICO 2014/2017 - OPERAZIONI DI CARATTERE ANNUALE. APERTURA FUNZIONI POLIS – EMANATA NOTA MIUR

Vi comunichiamo che il Miur ha emanato, in data 9/6/2015, la nota 16916, avente per oggetto: “D.M. 3 giugno 2015 n. 325. Aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento del personale docente ed educativo valevoli per il triennio scolastico 2014/2017 - operazioni di carattere annuale. Apertura funzioni POLIS”. Con la stessa il Ministero comunica che le funzioni POLIS per la presentazione delle domande di scioglimento della riserva per conseguimento abilitazione, inserimento negli elenchi di sostegno, (a seguito di conseguimento del relativo titolo di specializzazione), e negli elenchi dei beneficiari del diritto alla riserva dei posti, saranno disponibili a partire dal giorno 10 giugno 2015 e fino alle ore 14.00 del 2 luglio 2015. Tale comunicazione fa seguito alla nota 16480 del 4 giugno 2015, di pubblicazione del D.M. 325 del 3 giugno 2015.

 

*    INTEGRAZIONE GRADUATORIE DI ISTITUTO DI II FASCIA DEL PERSONALE DOCENTE – EMANATE NOTA MIUR E D.M.

Vi comunichiamo che il Miur, in data 4 giugno 2015, ha emanato la nota prot. 0016479, avente per oggetto : “D.M. 3 giugno 2015 n. 326. Integrazione Graduatorie di Istituto di II fascia del personale docente”, con la quale trasmette il D.M in parola, relativo all’integrazione delle graduatorie di II fascia del personale docente.

Tale D.M. è stato emanato in sostituzione del D.M. 4 maggio 2015 n. 248 e dà la possibilità, come precisato nella nota, anche ai docenti della scuola secondaria di I e II grado, non presenti nelle corrispondenti graduatorie di III fascia di iscriversi in un elenco aggiuntivo alla II fascia delle graduatorie di istituto, relativo alla rispettiva finestra di inserimento. Inoltre, il D.M. prevede la valutabilità dei titoli conseguiti entro i termini disposti per la rispettiva finestra di inserimento (1° febbraio e 1° agosto di ciascun anno); i termini per le presentazioni delle domande saranno fissati di volta in volta con Decreto Direttoriale.

Il D.M. n. 326, relativo a “Disposizioni inerenti le graduatorie di istituto e l'attribuzione di incarichi di supplenza al personale docente", prevede, all’art. 1, nelle more del rifacimento triennale delle graduatorie di istituto per la scuola secondaria di I e II grado, che coloro che acquisiscono l’abilitazione entro il 1° febbraio ed entro il 1° agosto di ciascun anno possono chiedere l'inserimento in II fascia delle graduatorie di circolo e di istituto e sono inseriti in un elenco aggiuntivo relativo alla rispettiva finestra di inserimento. Analogamente, in attesa della costituzione triennale delle graduatorie di istituto per la scuola dell’infanzia e primaria, coloro che acquisiscono il titolo di abilitazione entro il 1° febbraio e il 1° agosto di ciascun anno, possono chiedere l’inserimento in II fascia di tali graduatorie, in un elenco aggiuntivo. Gli aspiranti saranno graduati secondo i punteggi previsti dal D.M. 15 maggio 2014 n. 308, prevedendo la valutazione dei titoli conseguiti, rispettivamente, entro il 1° febbraio e il 1° agosto.

In attesa degli aggiornamenti periodici delle graduatorie di istituto di II fascia previsti dal D.M. 326, l’abilitazione posseduta determina precedenza assoluta per l’attribuzione delle supplenze di III fascia, per coloro che vi sono inseriti. Inoltre, il possesso dell’abilitazione costituisce titolo prioritario per il conferimento delle supplenze attraverso messa a disposizione.

Il D.M. prevede, altresì, all’art. 2, per chi è incluso nelle graduatorie di istituto e consegue la specializzazione per il sostegno entro il 1° febbraio e il 1° agosto, di poterla dichiarare per l’inserimento negli specifici elenchi. Il punteggio della specializzazione sarà valutato soltanto all’atto della costituzione triennale delle graduatorie. Il possesso della specializzazione rappresenta titolo prioritario in caso di ricorso ad eventuale “messa a disposizione” per le supplenze su sostegno.

 

*     DURC “ON LINE” – PRIME INDICAZIONI OPERATIVE – CIRCOLARE DEL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

Come è noto, l’art. 4, del D.L. n. 34/2014, convertito dalla legge n. 78/2014, recante “semplificazioni in materia di documento unico di regolarità contributiva”, è intervenuto sull’attuale sistema di acquisizione del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) da parte delle Pubbliche Amministrazioni, attraverso la verifica “con modalità esclusivamente telematiche ed in tempo reale della regolarità contributiva nei confronti dell’INPS e dell’INAIL”.

I contenuti e le modalità della verifica sulla base dei criteri previsti nel comma 2, del suddetto art. 4, nonché la definizione e l’efficacia della nuova disciplina, sono stati riportati in apposito decreto (adottato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze ed il Ministero per la semplificazione e la pubblica amministrazione) pubblicato sulla G.U. n. 125, del 1° giugno 2015.

A riguardo il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con la circolare n. 19/2015, prot. n. 37 dell’8/6/2015, ha illustrato la nuova disciplina contenuta nel succitato decreto interministeriale (che sarà efficace decorsi 30 giorni dalla pubblicazione in G.U.) e fornito i primi chiarimenti di carattere interpretativo necessari ad una sua corretta interpretazione.

 

*     COLLOCAMENTO FUORI RUOLO E COMANDI DEI DIRIGENTI SCOLASTICI E DEL PERSONALE DOCENTE A.S. 2015/2016 - CIRCOLARE MIUR

Il MIUR, con la circolare n. 12, prot. 331 dell’8/6/2015, ha disciplinato per l’a.s. 2015/2016 il collocamento fuori ruolo e comandi dei dirigenti scolastici e del personale docente presso:

1)    Enti e associazioni che svolgono attività di prevenzione del disagio psico-sociale, assistenza, cura, riabilitazione e reinserimento di tossicodipendenti (fino a 100 unità);

2)    Associazioni professionali ed enti cooperativi da esse promossi (fino a 50 unità);

3)    Università e altri istituti di istruzione superiore.

Nel rinviare per completezza di informazione al testo ufficiale della suddetta circolare - che provvediamo ad inserire in internet e in area riservata -, si evidenzia che:

-      le richieste di cui ai punti 1) e 2) dovranno essere inviate a mezzo di posta certificata al MIUR - Dipartimento per il Sistema Educativo di istruzione e formazione - Direzione Generale per il Personale Scolastico - Ufficio IV - entro il 15/06/2015 all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;

-      le richieste di cui al punto 3) dovranno essere presentate entro il 15/6/2015 esclusivamente al Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale individuato in base alla sede di titolarità o di incarico del personale richiesto.

*     ESTERO: FORMAZIONE A DISTANZA PER IL PERSONALE DOCENTE ALL’ESTERO

Il MAECI ha trasmesso il messaggio prot. 120945 del 5/6/2015 relativo all’avvio del progetto di formazione a distanza per il personale docente all’estero.

La formazione sarà attiva sino al 31 agosto 2015. Pertanto il personale che vorrà avvalersi di tale modalità formativa, dovrà registrarsi al seguente indirizzo: http://esteri.indire.it/2015/

*    ESTERO: PUBBLICATO DECRETO DI RETTIFICA DELLE GRADUATORIE

Il MAECI ha pubblicato il decreto n.3716 con le relative graduatorie aggiornate.

Le OO.SS. sono state convocate per il giorno 15 giugno p.v. con un o.d.g. afferente agli effetti della riforma del Testo Unico delle imposte sui redditi e sugli assegni di sede.

Su www.snals.it , alla rubrica ESTERO il decreto.


 

 

 

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (DDL 1934 art 2.docx)DDL 1934 art 2.docx16 Kb13-06-2015
Scarica questo file (Lezioni concluse.docx)Lezioni concluse.docx18 Kb13-06-2015