neo immessi in ruolo - pagamento ore in supero -

Carissima /o collega

Lo Snals di Bergamo, nel rivolgerti un caloroso augurio di buon lavoro, si complimenta con te per il raggiungimento dell’agognato “posto di ruolo”. Oggi realizzi la legittima aspettativa che ti ha accompagnato mentre salvaguardavi il funzionamento della scuola con l’efficacia del tuo lavoro. Nel sottolineare che il certificato di idoneità all’impiego è stato abolito, ti ricordo che i documenti di rito si consegneranno entro il 30/09/2015 nella sede di titolarità. I docenti immessi in ruolo:

  • per ottenere la sede definitiva dovranno presentare domanda di mobilità indicativamente febbraio 2015;
  • possono frequentare il corso di formazione e far valere l’a.s. 2014/15 come anno di prova se in servizio con nomina a T.D. nella scuola statale

Incontri per i neo assunti in ruolo dalle 16.00 alle 18.00

Martedì 04/11/2014 – Mercoledì 05/11/2014 – Giovedì 06/11/2014

Aula formazione della sede SNALS Via Verdi 15 Bergamo.

Gruppi da 20 partecipanti

 

PRENOTATI

MAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. TELEFONI  Consulenza: 035/245986  035/4130434

^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^

Sommario:

-    Personale ATA – Graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia: l’istanza POLIS per la scelta delle sedi fino al 15 novembre – Nota Miur

-    Elezioni RSU

-    #SBLOCCACONTRATTO: presentati i primi esiti della campagna nazionale “La Buonascuola di chi lavora nella scuola” (Comunicato stampa)

-    Problematiche retributive del personale della scuola – Incontro al MIUR

-    Area V Dirigenti scolastici: richiesta urgente di incontro al MIUR per FUN 2014/2015

-    Agenda incontri

*    PERSONALE ATA – GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI TERZA FASCIA: L’ISTANZA POLIS PER LA SCELTA DELLE SEDI FINO AL 15 NOVEMBRE – NOTA MIUR

Vi comunichiamo che, sul portale SIDI, è stata pubblicata la nota Miur 13074 del 23 ottobre 2014, avente per oggetto: “Personale ATA – Graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia: l’istanza POLIS per la scelta delle sedi”.Tale funzione, relativa all’istanza per la scelta delle sedi del personale ATA di III fascia, riattivata dal 23 ottobre, sarà disponibile fino alle ore 14.00 del 15 novembre.La nota comunica altresì che:

-     “le opzioni esprimibili sono state integrate con l’inserimento, a livello nazionale, di nuove sedi, corrispondenti alle sedi dei CPIA;

-     le istanze presentate nei giorni di attivazione della funzione conservano la loro validità, a meno che l’aspirante non intenda aggiornarla per recepire le nuove sedi dei CPIA.”

A seguito di segnalazioni effettuate dalle nostre strutture provinciali e regionali, relative ai blocchi e alle disfunzioni nella funzione di acquisizione delle domande, siamo intervenuti più volte perché gli ostacoli siano rimossi e sia possibile un regolare e funzionale inserimento delle sedi da parte degli aspiranti e lo svolgimento regolare delle operazioni di competenza delle scuole.

*    ELEZIONI RSU

Il giorno 28 ottobre è stato sottoscritto il protocollo d’intesa per il rinnovo RSU:

Calendario:        6 febbraio 2015 il termine ultimo per la presentazione delle liste

Votazioni:          si terranno il 3 - 4 - 5 marzo 2015

*    #SBLOCCACONTRATTO: PRESENTATI I PRIMI ESITI DELLA CAMPAGNA NAZIONALE “LA BUONASCUOLA DI CHI LAVORA NELLA SCUOLA” (COMUNICATO STAMPA)

#SBLOCCACONTRATTO:

PRESENTATI I PRIMI ESITI DELLA CAMPAGNA NAZIONALE

“LA BUONASCUOLA DI CHI LAVORA NELLA SCUOLA”

Roma, Piazza Montecitorio, giovedì 30 ottobre ore 10,30

Roma, 28 ottobre. I segretari generali dei sindacati scuola hanno indetto per giovedì 30 ottobre – alle ore 10.30 – a Piazza Montecitorio una conferenza stampa per illustrare gli esiti della campagna nazionale #sbloccacontratto promossa per dare voce al personale della scuola ingiustamente penalizzato due volte: con il blocco del contratto e degli scatti di anzianità.

Saranno presenti:

-        Domenico Pantaleo – segretario generale FLC CGIL

-        Francesco Scrima – segretario generale CISL SCUOLA

-        Massimo Di Menna –segretario generale UIL SCUOLA

-        Achille Massenti – segretario vicario SNALS CONFSAL

-        Rino Di Meglio – Coordinatore nazionale Gilda Unams

Uffici stampa:

Linda Grimaldi – FLC CGIL

Gianni Manuzio – CISL Scuola | 335. 6227443 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Francesca Ricci – UIL Scuola | 348.5223886 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Esther Trevisan – GILDA | 333. 5620623 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Annalisa Scalco – SNALS-Confsal | 329. 6148860 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La lettera inviata al Presidente del Consiglio Renzi

Roma,   28 ottobre 2014

Prot.   n. 334/2014

Al Presidente del Consiglio   dei Ministri

Al Ministro dell’Istruzione   Università e Ricerca

Al Ministro per la   Semplificazione e la Pubblica Amministrazione

In queste settimane, gentile Presidente del Consiglio, oltre   250.000 docenti, ATA e dirigenti della scuola hanno apposto la loro firma,   mettendo nero su bianco anche nome,   cognome, scuola di servizio, per ricordare al Governo che hanno un contratto   scaduto e non rinnovato dal 2007, che gli aumenti per anzianità, gli unici   possibili, sono fermi, e che fino al 2019 non sono previsti aumenti di   stipendio. Una ingiusta, doppia penalizzazione.

La raccolta delle firme è stata fatta nelle scuole, da chi nelle scuole lavora.

Indicano a Lei e al Governo che occorre davvero cambiare   orientamento sulla scuola e iniziare a valorizzare chi ogni giorno la fa   funzionare con esiti di qualità. Siamo certi che modifiche vanno introdotte   già nella legge di Stabilità.

#sbloccacontratto è la   campagna promossa da tutte le organizzazioni sindacali rappresentative del   comparto per dare voce a chi lavora a scuola.

Il giorno 30 ottobre 2014 alle ore 10,30 in Piazza   Montecitorio avrà luogo una conferenza stampa per far conoscere l’ampiezza   del risultato ottenuto, le sue motivazioni e i suoi esiti.

Ricordiamo che le disposizioni che rinviano ulteriormente il   rinnovo dei contratti e bloccano gli scatti, riguardano un settore   considerato centrale per lo sviluppo del Paese. Le retribuzioni sono ferme e   largamente al di sotto della media europea nonostante sia cresciuta nel tempo   la complessità del lavoro scolastico.

In questo scenario il Governo porta in discussione ipotesi di   modifiche, anche sostanziali, dell’organizzazione del lavoro, della stessa   struttura retributiva sulle quali, al di là delle molte riserve di merito, la   sede appropriata e legittima di discussione e decisione è quella negoziale,   in cui realizzare il necessario coinvolgimento del personale che tali   modifiche è chiamato ad attuare.

L’avvio del negoziato per il rinnovo del contratto   costituirebbe sicuramente un’opportunità da cogliere sia riguardo a una non   più rinviabile valorizzazione del lavoro nella scuola, sia per sostenere   adeguatamente i processi di innovazione del sistema, nell’ottica di una   politica di investimento in conoscenza che proprio la situazione di crisi in   cui versa il Paese richiede come urgente e necessaria.

In attesa di conoscere tempi e modi per la consegna dei pacchi   con le 250.000 firme, Le porgiamo distinti saluti.

FLC   CGIL
  Domenico Pantaleo

CISL   SCUOLA
  Francesco Scrima

UIL   SCUOLA
  Massimo Di Menna

SNALS   CONFSAL
  Marco Paolo Nigi

GILDA   UNAMS
  Rino Di Meglio

*    PROBLEMATICHE RETRIBUTIVE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA – INCONTRO AL MIUR

Nella mattinata di oggi, 28/10/2014, si è tenuta al MIUR una riunione, a seguito della nota congiunta sottoscritta il 7/10/2014, avente per oggetto: “Richiesta incontro problematiche retributive”, con la quale le OO.SS. SNALS-CONFSAL FLC CGIL CISL SCUOLA UIL SCUOLA e GILDA UNAMS hanno chiesto, alla Direzione Generale del Personale della Scuola del MIUR, un incontro per rappresentare alcune problematiche inerenti aspetti retributivi connessi a prestazioni lavorative del personale della scuola. Vi ricordiamo che la richiesta in questione è stata da noi inserita nel notiziario n. 171 del 7/10/2014. L’Amministrazione era rappresentata dalle Dott.sse Maria Assunta Palermo e Valentina Alonzo.

Le OO.SS. hanno rappresentato problematiche retributive già evidenziate in incontri precedenti, sia nei tavoli tecnici che d’informativa sindacale. In particolare, tutte le OO.SS. hanno rappresentato il problema relativo al pagamento delle ore eccedenti le 18, fino ad un massimo di 6 ore settimanali, su spezzoni orario vacanti per l’intero a.s.. In particolare hanno evidenziato un comportamento difforme delle Ragionerie provinciali dello Stato su queste materie. Infatti alcune Ragionerie provinciali ritengono che il pagamento delle ore eccedenti, essendo tali prestazioni svolte su spezzoni orario fino a 6 ore, sono effettuate su ore disponibili in organico di fatto e, conseguentemente, ritengono che le stesse non siano retribuibili fino al 31/08. Ciò si è verificato, ad esempio, in Campania ed in Lombardia.

La nostra e le altre OO.SS. hanno sostenuto la non applicabilità di tale interpretazione per le ore conferite ai sensi della legge 448/2001 per l’intero anno. Hanno evidenziato che il pagamento dovuto per l’effettuazione di tali prestazioni lavorative per il personale a tempo indeterminato determina, per ogni ora settimanale aggiuntiva alle 18, il pagamento mensile di 1/18 dello stipendio tabellare in godimento, includendo indennità integrativa speciale per l’intero periodo, fino al 31/8.

Hanno evidenziato, altresì, che l’emolumento va conteggiato anche ai fini del calcolo della 13° mensilità.

I riferimenti normativi, in particolare, oltre alla legge 448/2011, sono l’art. 30 del CCNL 29/11/2007 e i DD.PP.RR 209 e 399, analogamente a quanto accade nelle cattedre costituite con più di 18 ore di insegnamento.

Analogamente, tali ore eccedenti vanno retribuite fino al 31/8 per i supplenti annuali con nomina fino al 31/8, in quanto il pagamento di tali ore segue la durata del “contratto principale”, già stipulato in riferimento all’orario cattedra.

Diversa, invece, è la situazione per i supplenti con contratto fino al 30/6, dove la retribuzione relativa alle classi collaterali termina al 30/6, seguendo la durata del contratto a tempo determinato.

L’interpretazione restrittiva non è stata data solo in Campania, ma ci sono anche Regioni, come la Lombardia, dove gli uffici pagatori ritengono che tali ore vadano retribuite come se si trattasse di supplenze su organico di fatto e, quindi, fino al 30/6.

Tra le altre questioni sollevate c’è stato il mancato riconoscimento, in alcuni territori, ai fini della carriera, dei servizi di ruolo e non di ruolo prestati nelle scuole materne statali e comunali, con qualifica non inferiore a “buono” o corrispondente, come previsto all’art. 2 del D.L. 19/06/70 n. 370, convertito con modificazioni nella L. 26/07/70 n. 576.

Analogamente, vanno valutati ai fini della carriera, come previsto in una risposta emanata dal MIUR, (nota prot. 15830 del 20/10/2009), a seguito di quesito posto dall’U.S.R. di Bologna, con la quale il MIUR chiariva altresì che tale situazione permane anche dopo l’entrata in vigore della L. 62/2000 e il riconoscimento della parità. In tali casi, come previsto nella nota del MIUR citata, si continuano ad applicare, per il riconoscimento dei servizi, le disposizioni di cui alla L. 576/70. Si è chiesto, quindi, di chiarire con il MEF che la corretta interpretazione normativa prevede il riconoscimento dei citati servizi ai fini della carriera.

Lo Snals e le altre OO.SS. hanno chiesto al MIUR di effettuare un confronto con il MEF sulle questioni retributive sopra elencate e su altre anomalie segnalate, verificatesi in sporadiche situazioni e territori.

In particolare, la Delegazione Snals-Confsal ha:

ü  sottolineato l’importanza che l’Amministrazione contatti il MEF per evidenziare le questioni trattate e per garantire una interpretazione univoca in tutti gli uffici pagatori territoriali, essendo inconcepibile, ad avviso del sindacato, una disparità con interpretazioni restrittive, sulla scorta di rilievi che appaiono palesemente infondati;

ü  sottolineato l’importanza che il MIUR raggiunga delle intese interpretative con il MEF, in quanto l’Amministrazione sarebbe sicuramente soccombente, nei contenziosi, come stanno dimostrando recenti Sentenze e, conseguentemente, sarebbe costretta ad erogare quanto dovuto e potrebbe essere condannata anche al pagamento delle spese legali;

ü  chiesto di aprire un confronto con le OO.SS. su importanti materie, quali la fase attuativa dell’organico funzionale e, una volta chiarita l’applicazione di tale norma, avviare un confronto serrato, per definire, contrattualmente, la mobilità del personale della scuola;

ü  evidenziato l’importanza di riaprire il confronto sulle problematiche del personale ATA destinatario di posizione economica ai soli fini giuridici fino al 31/12 p.v. (per i mesi dall’1/9 al 31/12);

ü  chiesto di calendarizzare, a breve, un successivo incontro, nel quale approfondire sia le questioni retributive esposte oggi dalle OO.SS., dopo i contatti e, auspicabilmente, le intese tra MIUR e MEF, sia per le posizioni economiche del personale ATA.

*    AREA V DIRIGENTI SCOLASTICI: RICHIESTA URGENTE DI INCONTRO AL MIUR PER FUN 2014/2015

Trascriviamo la nota unitaria di richiesta di incontro al MIUR:

Prot.   n. 920

Dott. Alessandro   Fusacchia

Capo Gabinetto MIUR

Dott.ssa Sabrina Bono

Capo Dipartimento per la   programmazione

Dott. Luciano Chiappetta

Capo Dipartimento per   l’istruzione

Dott.ssa Maria Maddalena   Novelli

Direttore generale per   il personale scolastico

Dott. Jacopo Greco

Direttore Generale per   le risorse umane del Ministero, acquisti e affari generali

L O R O   S E D I

Oggetto:   Area V – Dirigenti scolastici – richiesta urgente di incontro

Le   scriventi Organizzazioni Sindacali, FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS   CONFSAL, ANP CIDA chiedono un incontro urgente di informativa sulla   determinazione del Fondo Unico Nazionale per la retribuzione di posizione e   di risultato per l’a.s. 2014/2015 e relativa ripartizione regionale.

Si   resta in attesa di riscontro e si porgono distinti saluti

Roma,   28/10/2014

F.to

FLC CGIL

CISL SCUOLA

UIL SCUOLA

SNALS CONFSAL

ANP CIDA

G. Carlini

M. Guglietti

R. Cirillo

P. Ragone

G. Rembado

*    AGENDA INCONTRI

MIUR - 31 OTT., h. 10,00:    -      Informativa sulla formazione dei dirigenti scolastici neo-assunti.