Utilizzazioni ed Assegnazioni provvisorie

UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE

DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO ED ATA PER L’A.S. 2014/2015

 

Il 7 luglio 2014, il MIUR ha emanato la nota n. 6870 avente per oggetto: “Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente educativo ed ATA per l’a.s. 2014/2015. Presentazione domande”.

Il Miur, facendo seguito all’incontro tenuto il 2 luglio con le OO.SS. della scuola, inerente le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie, in attesa che sia completato l’iter di verifica della Ipotesi di CCNI da parte di Funzione Pubblica e MEF, ha emanato la nota odierna, che prevede le seguenti scadenze per la presentazione delle domande:

-       dall’11 al 21 luglio personale docente della scuola dell’infanzia e primaria (con la modalità istanze on line;

-       dal 24 al 30 luglio, personale docente della scuola secondaria di I e II grado (con la modalità istanze on line);

-       entro il 25 luglio personale educativo e docenti di religione cattolica;

-       entro il 12 agosto personale ATA.

La nota precisa che per il personale docente della scuola dell’infanzia e primaria, nonché per il personale docente di scuola secondaria di I e II grado, le cui domande vanno presentate esclusivamente tramite la modalità istanze on line, saranno emanate istruzioni e guide operative sul portale “istanze on line”.

Per il personale educativo, il personale ATA e i docenti di religione cattolica, le domande vanno prodotte in cartaceo, secondo le precisazioni contenute nella nota. In particolare, si precisa che le domande di assegnazione provvisoria e utilizzazione in altra provincia vanno presentate direttamente all’Ufficio Scolastico Territoriale competente ed inviate per conoscenza all’Ufficio scolastico territoriale della provincia di titolarità; quelle di utilizzazione e assegnazione provvisoria degli insegnanti di religione cattolica vanno presentate all’U.S.R. di ubicazione della diocesi richiesta. Vengono fornite ulteriori precisazioni ed in particolare: coloro che producono domanda anche per diverso ordine di scuola sono tenuti al rispetto della data di scadenza dell’ordine di scuola di appartenenza.

Per la documentazione e la certificazione da allegare alle domande, le stesse vanno prodotte ai sensi dell’art. 9 del CCNI per la mobilità (26 febbraio 2014) e dell’art. 4 della O.M. n. 32 del 28/2/2014. Alla nota è allegata, quale bozza, l’Ipotesi di CCNI 26 marzo 2014, in attesa dell’invio del CCNI che sarà sottoscritto in via definitiva al termine dell’iter di verifica previsto dall’art. 40 bis del Dlgs. n. 165. Sono inoltre allegati i moduli-domanda.

 

In PERSONALE DELLA SCUOLA la nota n. 6870

e i relativi allegati, ivi compresi i moduli-domanda.

^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^=^

Sommario:

-    Emanato decreto interministeriale di proroga per le utilizzazioni dei tutor presso scienze della formazione primaria

-    Assistenza fiscale 2014 - modalità di applicazione. Messaggio MEF servizio NoiPA

*    EMANATO DECRETO INTERMINISTERIALE DI PROROGA PER LE UTILIZZAZIONI DEI TUTOR PRESSO SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Vi comunichiamo che oggi, 7 luglio 2014, ci è pervenuto dal MIUR il decreto interministeriale n. 548, emanato in pari data, di concerto tra Ministro dell’Istruzione e Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Lo stesso prevede all’art. 1 – Proroga delle utilizzazioni – la proroga delle utilizzazioni con scadenza 1° settembre 2014 (di cui al decreto interministeriale 23/3/2013, n. 210), quali tutor presso le facoltà di Scienze della formazione primaria del personale dirigente, docente ed educativo, per l’a.s. 2014/2015.

All’art. 2 – Nuove procedure di selezione – si dettano disposizioni per la sostituzione del personale dirigente, docente ed educativo, che cessi per qualsiasi motivo, a decorrere dal 1° settembre 2014, dall’utilizzazione quale tutor nei corsi di scienze della formazione primaria.

All’art. 3 – Norma di rinvio – si prevede che, con successivo decreto, verranno emanate le disposizioni in relazione al contingente dei tutor coordinatori da assegnare al II ciclo di TFA.

*    ASSISTENZA FISCALE 2014 - MODALITÀ DI APPLICAZIONE. MESSAGGIO MEF SERVIZIO NOIPA

Il MEF – Servizio NoiPA – con il messaggio n. 89/2014 ha comunicato che ha avviato le operazioni necessarie per l’acquisizione e conseguente applicazione dei conguagli derivanti dall’assistenza fiscale erogata in modalità diretta, tramite il self service 730Web, fruibile sul portale Noi PA, e indiretta, prestata dai CAF e/o dagli intermediari abilitati.

Nello stesso sono elencate le modalità adottate nell’applicazione dei risultati contabili, nonché le istruzioni operative e gli strumenti a disposizione per la gestione dell’assistenza fiscale.

Nel rinviare al testo della suddetta disposizione, che provvediamo ad inserire in area riservata, per completezza d’informazione, si riportano, di seguito, gli aspetti salienti dello stesso.

Emissioni speciali

È stato disposto, a decorrere dal mese di luglio e fino al mese di dicembre, un’ emissione speciale mensile, al fine di liquidare i crediti riferibili a personale cessato (ad es. il personale a tempo determinato del comparto scuola con contratto di lavoro sino a giugno 2014) o in momentanea assenza di retribuzione sul mese di acquisizione (aspettativa senza assegni, part-time, ecc.).

Per il personale oggetto di emissione speciale, la liquidazione del credito, derivante dalla sommatoria di tutte le imposte a credito e a debito ad esclusione della II rata di acconto Irpef, avverrà in un'unica soluzione, senza tener conto di eventuali rateizzazioni richieste dai contribuenti.

Rinvio del recupero delle somme a debito

In caso di assenza momentanea di retribuzione nel mese di applicazione, si provvederà automaticamente a rinviare il prelievo delle somme sulla mensilità successiva. Questo automatismo sarà attivo fino alla rata di novembre 2014, dopodiché sarà impostata la sospensione dell’assistenza fiscale ‘a carico del contribuente’, come avviene già normalmente per il personale cessato.

Qualora i contribuenti manifestassero la volontà di provvedere autonomamente al versamento delle somme dovute tramite modello F24, si provvederà alla sospensione definitiva dell’assistenza.

Assistenza diretta – self service 730WEB

Sulla rata di luglio 2014, si è proceduto all’applicazione dei conguagli per tutti i modelli inviati in modalità self service dai dipendenti entro i termini consentiti.

Poichè in fase di controllo formale ‘ENTRATEL’ delle dichiarazioni, su alcuni modelli sono stati rilevati errori che non ne consentono l’invio all’Agenzia delle Entrate, si è provveduto a comunicare direttamente agli interessati, sia con e-mail che con messaggio nell’area privata del portale Noi PA, la problematica in questione, dando loro la possibilità di intervenire sulla dichiarazione al fine di sanare gli errori rilevati. Pertanto, l’applicazione dei conguagli riferibili alle dichiarazioni in questione sarà effettuata non appena i contribuenti provvederanno ad effettuare nuovamente l’invio ufficiale della dichiarazione.

Assistenza indiretta – modelli 730/4 trasmessi dai CAF e dai professionisti abilitati

La comunicazione dei modelli 730/4 da parte dei Centri di Assistenza Fiscale e dei professionisti abilitati (consulenti del lavoro, commercialisti, ecc.), è avvenuta con procedura telematica.

Stampa modelli

I modelli 730/2014 relativi ai redditi 2013, presentati in modalità self-service, saranno prodotti esclusivamente in formato elettronico e resi disponibili ai singoli amministrati sul portale Noi PA.

Funzioni di consultazione

Con apposita funzione, si possono visualizzare e stampare gli elenchi relativi ai contribuenti che si sono avvalsi dell'assistenza diretta o indiretta e per i quali o l’acquisizione della dichiarazione o l’applicazione dei relativi conguagli non siano andate a buon fine.

Completamento manuale a cura degli Uffici

Con la funzione di aggiornamento ‘Completamento manuale’, è possibile il completamento di tutte le operazioni a carico dell’ufficio periferico. In particolare, questa funzione va utilizzata per confermare l’avvenuto pagamento manuale, dell’imposta a credito a favore del dichiarante o del coniuge-dichiarante, non compensabile con i debiti coesistenti.

Per tali dichiarazioni, è prevista la sospensione ‘a carico del sostituto d’imposta’ e che solo a fine anno, dopo il completamento manuale, le procedure in atto consentiranno di modificare il tipo sospensione ‘a carico dell’assistito’.