scatti d'anzianità e posizioni economiche ATA

 

SCUOLA/INCONTRO ALL’ARAN

RICONOSCIUTI A INSEGNANTI ANZIANITA’ DI SERVIZIO PER IL 2012

E A PERSONALE ATA LA RETRIBUZIONE CORRISPONDENTE

Nigi (Snals-Confsal): “Evitata l’ennesima ingiustizia

ai danni del personale della scuola”

Roma, 11 giugno.  Con queste parole il segretario generale dello Snals-Confsal, Marco Paolo Nigi, ha commentato la firma all’Aran del contratto che ripristina la validità dell’anno 2012 ai fini dell’anzianità di servizio. Lo stesso contratto riconosce al personale ATA - titolare dal 1° settembre 2011 di posizioni economiche legate a delicate prestazioni aggiuntive - la retribuzione corrispondente.

La pressante azione dello Snals-Confsal ha portato a un accordo che consente di evitare una doppia penalizzazione per il personale della scuola con il blocco dell’anzianità e delle posizioni economiche ATA.

Il personale della scuola già subisce, come tutto il pubblico impiego, le conseguenze negative del blocco contrattuale in atto da anni, e questo nonostante l’evoluzione normativa e le riforme in atto abbiano determinato continui aggravi in termini di prestazioni, soprattutto per gli adempimenti burocratici.

“Ora – ha dichiarato il segretario Nigi - si deve affrontare e vincere la battaglia legata al rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro”.

^=^=^=^=^=^=^=^=^=^

I CHIARIMENTI DEL MIUR IN MERITO ALLE DOMANDE PER LA SECONDA E TERZA FASCIA

chi si abilita o si specializza entro il 31 luglio

si può iscrivere in II fascia con riserva

Gli interessati all’iscrizione con riserva nelle graduatorie di II fascia,

  • dovranno produrre domanda utilizzando il modello A1,
  • dovranno, INOLTRE, presentare anchei relativi modelli A/2 o A/2 bis, per l’inserimento a pieno titolo in III fascia,
  • dovranno presentare il modello B.

ATTENZIONE NOVITA’

Gli aspiranti in attesa di conseguimento del titolo di abilitazione, che si iscrivono con riserva nella II fascia di istituto devono allegare alla domanda una dichiarazione, resa sotto propria responsabilità, indicando quale tipologia di percorso si stia ultimando e l’Ateneo in cui si è iscritti.

Qualora avessero già inviato la domanda, tale dichiarazione potrà essere inviata alla medesima istituzione scolastica separatamente e comunque non oltre il 23 giugno.